Resta in contatto

Nati oggi

Concialdi, l’allenatore con il Trapani “dentro”

Una vita nel mondo del calcio, quasi sempre tra i giovani. Ma con due fugaci apparizioni in prima squadra: una diretta, l’altra indiretta

Francesco Concialdi ha legato il suo nome a quello del Trapani. Nato l’8 dicembre 1953, 66 anni fa, ha guidato per svariate stagioni le giovanili granata, gli Allievi regionali all’indomani della fusione fra Trapani e Pro Trapani, fino alla Berretti, la maggiore delle giovanili, nel 1989-90. E proprio in quella stagione per una giornata fu alla guida anche della prima squadra.

L’allenatore scelto per quella stagione di C-2 era Franco Rondanini, ma con 3 punti (la vittoria ne valeva due, ndr) in 9 partite, il presidente Elia Marini decise di esonerarlo. Venne scelto come successore Mario Facco, ma incombeva la trasferta a Lamezia ed in panchina andò proprio Francesco Concialdi, promosso dalla Berretti alla prima squadra. Quella partita finì 0-0 e fu l’unico punto esterno ottenuto dal Trapani in quel torneo che segnò la retrocessione in D e la scomparsa.

Concialdi, poi, rimase anche l’anno dopo, con Bulgarella presidente. Era sempre nelle giovanili, ma anche in questo caso venne catapultato in prima squadra per andare in panchina quando l’allora allenatore Angelo Lombardo, ad ottobre, venne squalificato fino a gennaio per fatti relativi al torneo precedente. Così in panchina andò proprio Concialdi, fino a quando il presidente Bulgarella non esonerò Lombardo dopo tre ko di fila a Comiso (0-4), in casa con lo Scicli (0-2) ed a Gangi (1-2), chiamando al suo posto Enzo Domingo.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Nati oggi