Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Di Serafino, il Trapani e quella B persa a Gualdo

Il centrocampista ha disputato in granata due campionati sfiorando la promozione tra i cadetti nel 1994-95

Un calciatore modello, in grado di portare a compimento il proprio compito senza sbavature. Era Pasqualino Di Serafino, centrocampista nato il 4 gennaio 1971 e che oggi compie 50 anni.

A Trapani è arrivato in vista della stagione 1994-95, quella che ha visto i granata esordire in C1: era la squadra di Arcoleo che veniva da due promozioni consecutive e che, tra alti e bassi, arrivò a conquistare i playoff. Il primo avversario, in semifinale, fu il Gualdo, battuto 1-0 al Provinciale, ma poi al ritorno arrivò un ko per 1-0 a tempo scaduto che cancellò in un colpo i sogni di serie B. Quell’anno Di Serafino giocò 34 partite tra campionato (31), Coppa Italia (1) e playoff (2), e restò anche per la stagione successiva, quella della rivoluzionne.

In panchina arrivò Walter Nicoletti e, dopo una partenza super (in testa dopo 5 giornate), il Trapani piano piano si spegne, tanto da doversi salvare attraverso una tragica doppia sfida con la Turris nei play-out. Ko 2-0 in Campania, i granata riescono a vincere 2-0 al ritorno, ma sbagliando pure un rigore nel primo tempo. Alla fine per Di Serafino le presenze furono 29 tra campionato (26), Coppa Italia di serie C (1) e playout (2).

A fine stagione lasciò Trapani passando all’Atletico Catania, mentre dopo essersi ritirato, ha intrapreso la carriera di allenatore tra serie D e Promozione.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tre stagioni in granata, ma soltanto una presenza per il calciatore lombardo: 21 minuti a...
Il portiere brasiliano era arrivato in prestito dal Verona nel 2015-16, quando i granata dopo...
La sua è una lunghissima militanza in granata: dalla Berretti alla prima squadra, dalla D...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta ...
Tifo granata