Resta in contatto

Nati oggi

Ferrara, attaccante di un Trapani che stava per… chiudere

La seconda punta ha disputato un campionato e mezzo in granata: arrivato dal Palermo nel mercato invernale del 1998, ha sfiorato la promozione in C1 e poi ha vissuto il passaggio da Bulgarella a Rosano

Un attaccante che con le sue serpentine metteva in grossa difficoltà le difese avversarie. Una seconda punta che rappresentava l’incubo dei rivali, soprattutto quando era in giornata di grazia.

Giancarlo Ferrara, nato a Palermo il 28 febbraio 1975, 46 anni fa, con il Trapani ha disputato un campionato e mezzo. E’ arrivato in granata nel mercato di riparazione della stagione 1997-98, quella con il Trapani tornato in C-2 e che lottava per ritornare subito in C-1. E l’acquisto di Ferrara rappresentò proprio la dimostrazione di quanto l’allora presidente Andrea Bulgarella volesse a tutti i costi tornare in terza serie. Invece, quella squadra, dopo aver condotto la classifica per 3/4 del torneo, crollò nel finale, chiudendo al quinto posto e venendo poi eliminata nella semifinale dei play-off dal Crotone.

In quel torneo 1997-98 Ferrara collezionò 11 presenze con il Trapani e mise a segno 3 reti. La prima il 15 marzo 1998 in un Trapani-Marsala che valeva il primato in classifica. I lilibetani passarono in vantaggio con Di Renzo e nella ripresa arrivò il pareggio di Ferrara con un gran tiro a giro da fuori area che si insaccò sul lato opposto del portiere lilibetano. Subito dopo il pari sul Provinciale si abbattè una pioggia, quasi liberatoria per i tifosi trapanesi, meno per i sostenitori degli azzurri.

Resta a Trapani anche l’anno dopo, nel 1998-99 e mette assieme complessivamente 32 presenze (3 in Coppa Italia e 29 in campionato), realizzando cinque gol che contribuiscono alla salvezza del Trapani. E’ il torneo del cambio di proprietà. Da Andrea Bulgarella a Pippo Rosano, con i granata che, pertanto, entrano in quel tunnel dal quale non ne usciranno più, scomparendo al termine della stagione successiva.

Per Ferrara, quindi, in tutto sono 43 le presenze con il Trapani ed 8 i gol realizzati. Andato via, si trasferì al Ragusa e poi ha proseguito la sua carriera di attaccante fino al 2010. Poi è diventato allenatore, conquistando anche la promozione in Eccellenza con la Panormus.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Nati oggi