Resta in contatto

Nati oggi

Formisano, un centrocampista totale per il Trapani

Nove campionati con i granata: una lunga storia cominciata a 17 anni in serie D, nel 1990, e conclusasi nel 1999 dopo 172 presenze e 6 gol realizzati

Del Trapani è stato un simbolo degli anni Novanta, indossando la maglia granata per un intero decennio, vivendo i momenti belli e quelli brutti.

Carmelo Formisano, per tutti quanti Massimo, è nato a Palermo il 9 marzo 1973 ed oggi, quindi, compie 48 anni. Ha esordito giovanissimo con il Trapani, nella stagione 1990-91, quella della rinascita dopo la retrocessione del torneo precedente e la scomparsa successiva. In quel campionato di serie D ha collezionato 3 presenze, 2 in campionato ed una in Coppa, mentre l’anno dopo, nel 1991-92 con i granata ancora in D, riesce a ritagliarsi qualche spazio in più con 6 presenze, tutte in campionato. Il salto di qualità nel 1992-93, quando il Trapani vince il campionato e torna tra i professionisti: quell’anno gioca 26 partite, 19 in campionato, 5 in Coppa Italia e 2 nella poule scudetto, segnando il primo gol l’11 ottobre in Trapani-Terracina 3-0.

Resta in C-2, nel 1993-94 e gioca 30 partite, 27 in campionato e 3 in Coppa Italia e la stagione successiva, 1994-95 con i granata in C-1, mette assieme 19 presenze, 18 in campionato, con un gol al Siracusa nel derby del Provinciale terminato 2-2, ed una in Coppa Italia. E’ ancora al Trapani nella C-1 1995-96 con 18 presenze, 16 in campionato, una in Coppa Italia ed una nei play-out, quindi nel 1996-97, con i granata sempre in C-1, viene impiegato soltanto fino a novembre, collezionando 7 presenze, 4 in campionato e 3 in Coppa. Poi qualcosa si rompe con l’allenatore Iaconi e si trasferisce in prestito al Marsala.

Rientra la stagione successiva, nel 1997-98, con il Trapani finito in C-2, e gioca 28 partite, 23 in campionato e 5 in Coppa, quindi è ancora al Trapani nel 1998-99, la stagione del passaggio di proprietà, da Bulgarella a Rosano. Quell’anno per lui le presenze cono in tutto 35, 33 in campionato e 2 in Coppa, con 3 reti. Non viene confermato per la disastrosa stagione 1999-2000 e si trasferisce al L’Aquila, lasciando Trapani dopo 9 campionati, ed una piccola parentesi al Marsala, per un totale di 172 presenze complessive e 6 gol.

Ha terminato la carriera da calciatore, poi, al Dattilo divenendone allenatore e trascinando la squadra in Eccellenza, dando il via all’epopea di risultati del Dattilo che prosegue ancora oggi.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Auguri mister

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Auguri massimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Auguri Massimo, uno dei migliori mister che abbia mai conosciuto, purtroppo nel calcio non esiste la meritocrazia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tanti Auguri

rocco b.
rocco b.
1 mese fa

Tanti auguri Massimo. Abbiamo giocato assieme quando tu eri iscritto all’industriale di Trapani ITIS. io ero il capitano ed i tuoi assist erano al bacio. Hai avuto una buona carriera ma in tempi odierni la tua strada sarebbe stata in categorie superiori. Tanti altri come te ad esempio: Barbara Casimiro, Peppe Piazza , Mario Caruso ec…tanto per citarne alcuni,sa fossero stati al nord avrebbero giocato almeno tra serie A e B. Negli anni 90 c’erano persone non compenti ed i giocatori locali venivano considerati scarsi, bastava un nome del nord per accecare gli occhi. Buon compleanno Massimo.

Domenico Giacomarro
Domenico Giacomarro
1 mese fa
Reply to  rocco b.

ma per favore!!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Nati oggi