Resta in contatto

Nati oggi

Aramu, talento giunto a Trapani troppo presto

Il centrocampista ha disputato un solo campionato in Sicilia, in serie B nel 2014-15 quando aveva 19 anni ed era alla prima esperienza tra i professionisti

Un funambolo che aveva convinto l’allora allenatore Roberto Boscaglia a puntare su di lui. Mattia Aramu, nato il 14 maggio 1995 e che oggi compie 26 anni, nella sua carriera ha militato per una stagione a Trapani.

Per lui in quel torneo 2014-15 le presenze furono complessivamente 25, 24 in campionato ed una in Coppa Italia e, pur mostrando chiaramente la necessità di una maturità ancora da trovare, faceva però intravedere le sue buone doti, le stesse che per le quali il Torino lo aveva mandato in prestito a Trapani dopo avergli fatto disputare tutta la trafila delle giovanili.

Aramu in quel campionato 2014-15 Aramu, come spesso accade con i giovani alla prima esperienza tra i pro, è stato impegnato in tanti ruoli. Ha giocato da seconda punta, da ala sinistra e da trequartista, soprattutto quando è arrivato Cosmi prima di essere di nuovo dirottato in altri ruoli quando l’allenatore decise di puntare per quel ruolo su Filippo Falco. Segnò, inoltre, anche due gol, al Brescia ed alla Ternana, nel 4-2 che segnò l’esordio di Cosmi da allenatore del Trapani al posto di Boscaglia.

Al termine di quel campionato è tornato al Torino per proseguire con Livorno, Pro Vercelli, Entella, Siena e Venezia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Nati oggi