Resta in contatto

Amarcord

Ventidue giugno 1996 il Trapani si salva allo scadere

I granata vincolo 2-0, soffrendo fino all’ultimo minuto, ribaltando lo 0-2 nei play-out con la Turris e conquistano la permanenza in serie C1

Colpo di testa di Airoldi. Tiro da fuori di Marta nei minuti finali ed il Trapani segna i due gol necessari per salvarsi nella gara di ritorno dei play-out di serie C1 1995-96, mandando in C2 la Turris.

Quello fu il primo campionato senza Arcoleo in panchina e senza Barraco, Capizzi e tanti altri protagonisti della scalata dalla D al sogno della B. In panchina c’era il compianto Walter Nicoletti e la squadra era stata costruita per ben figurare in quel torneo di C1 1995-96. Invece, dopo un buon avvio che porta i granata in testa alla classifica dopo 5 giornate, i granata si spengono, finendo ai play-out. Nella gara di andata, a Torre del Greco, il Trapani perde 0-2, per cui, per salvarsi nella gara di ritorno, il 22 giugno 1996, doveva vincere con almeno due gol di scarto. Tutto sembrò mettersi nel migliore dei modi quando, nel primo tempo, i granata usufruirono di un calcio di rigore, ma Marta sbagliò. La fine sembrava finita, ma ad inizio ripresa Airoldi, di testa, sbloccò il punteggio e nei minuti finali Marta si fece perdonare trovando il gol con un tiro da fuori.

Nel finale la Turris si buttò in avanti alla ricerca del gol salvezza, riuscendo a creare anche un paio di occasioni, ma il Trapani riuscì a blindare la sua porta, conquistando in questo modo la salvezza

Altro da Amarcord