Resta in contatto

Nati oggi

Di Gaetano, emblema di un Trapani vincente

In granata ha militato una sola stagione, nel 2008-09 in D. Poi, ritiratosi, è divenuto vice-allenatore vincendo 2 campionati e guidando pure la Primavera

E’ arrivato a Trapani a fine carriera. Però è rimasto particolarmente legato alla squadra ed alla città, perché smessi i panni di attaccante, ha cominciato ad allenare, prima da vice e poi la Primavera. Francesco Di Gaetano, nato l’11 luglio 1973, oggi compe 48 anni.

Il suo approdo a Trapani è stato possibile grazie all’ingaggio di Roberto Boscaglia come allenatore. Il tecnico gelese, infatti, quando ha firmato per i granata, nell’estate del 2008. con il Trapani in serie D, ha voluto che lo seguissero alcuni calciatori precedentemente con lui alla Nissa e, tra questi, c’era anche Francesco Di Gaetano che in quel torneo 2008-09, a 35 anni, giocò 21 partite segnando 4 gol.

Poi, dopo il ripescaggio in C2 (allora denominata Seconda Divisione), smette di giocare e diventa il vice-allenatore di Roberto Boscaglia centrando prima la promozione in C1 (Prima Divisione) e poi in Serie B. Nel luglio del 2015 passa alla guida della Primavera granata, ma il sodalizio con Boscaglia si rompe. Quando, infatti, l’ex allenatore granata passa al Brescia, in seguito all’esonero ricevuto a Trapani, non chiama più Di Gaetano nel suo staff ed il vice diventa Giacomo Filippi, con Di Gaetano che deve tuffarsi nella mischia del calcio dalle categorie più basse. Prima al Paceco, in serie D, dove, però, non riesce a salvare la squadra e poi al Biancavilla, con cui vince l’Eccellenza non venendo confermato l’anno successivo, al Palazzolo e, infine, all’Akragas.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Nati oggi