Resta in contatto

Nati oggi

Salvatore Aloi, centrocampista diventato grande al Trapani

In maglia granata ha collezionato in tutto 67 presenze, ma la maggior parte, 40, sotto la gestione di Vincenzo Italiano

A Trapani è diventato grande e con il Trapani ha conquistato la serie B lasciandola soltanto per gli incredibili problemi dell’estate 2020. Salvatore Aloi, centrocampista nato l’11 novembre 1996 e che oggi compie 25 anni, ha legato indissolubilmente questa sua prima parte di carriera al Trapani. I granata lo prelevarono giovanissimo dalla Reggina e nella prima stagione a Trapani, nel 2014-15, giocò con la Primavera riuscendo, però, ad esordire in prima squadra grazie a Serse Cosmi, il 22 maggio 2015 nel 2-1 alla Pro Vercelli nell’ultima giornata di serie B.

L’anno dopo è andato in prestito all’Akragas, e nel nel 2016-17 ancora in prestito alla Lupa Roma. Sembrava non “sbocciare”, infatti nel 2017-18 con Calori in panchina rientra al Trapani, ma gioca solo 7 partite compresa la Coppa Italia. La svolta nel 2018-19 con l’avvento di Vincenzo Italiano, capace di trasformare i calciatori con il suo lavoro quotidiano. Lo lancia da titolare, gioca 40 partite e segna 4 gol ed anche lui conduce il Trapani in B. Due anni fa, invece, prima Baldini e poi Castori gli fanno vedere il campo poche volte e, quando accade, per spezzoni di partita. Colleziona altre 19 presenze e, dopo la retrocessione, riesce ad ottenere lo svincolo per accasarsi all’Avellino. La sua avventura al Trapani, pertanto, si conclude, almeno per il momento, con 67 presenze, 4 gol e 5 assist per i compagni.

Altro da Nati oggi