Resta in contatto

News

Il CdA del Trapani approva il bilancio

Il quadro economico del club granata relativo all’anno solare 2019 adesso passerà nelle mani dell’assemblea dei soci per la definitiva conferma

Un disavanzo di un milione e mezzo ci sarebbe nel bilancio del Trapani, approvato dal Consiglio d’Amministrazione del Trapani nella giornata di venerdì.

Si tratta del bilancio relativo all’anno solare 2019, che ha visto la proprietà del Trapani passare da diverse mani. Si è passati, infatti, in un primo momento da Liberty Lines e Vittorio Morace alla FM Service e poi dalla seconda parte dell’anno all’Alivision, attuale proprietaria.

Dopo l’approvazione da parte del Consiglio d’Amministrazione, il bilancio adesso passerà nelle mani dell’assemblea dei soci. Dovrebbe quindi essere Alivision ad approvare definitivamente il quadro economico. Tuttavia si ricorda come in atto ci sia un contenzioso al Tribunale di Roma tra l’azienda di trasporti e la FM Service, che potrebbe fare tornare la proprietà nelle mani della società campana. A ciò si aggiunge anche la trattativa in essere con Gaetano Cutrufo per un suo inserimento nella proprietà del club trapanese insieme ad Alivision.

«È un bilancio di transizione – ha detto Fabio Petroni nel corso della trasmissione “Trapanisi Live”che tiene conto di costi del 2018 ribaltati nel 2019 e che quindi chiude in perdita. Ciò non è una sorpresa, ma è una perdita a cui provveduto la copertura e questa cifra corrisponde a quanto Alivision ha investito in questo anno di proprietà del Trapani». 

Fabio Petroni poi aggiunge: «Non li riteniamo soldi persi, ma un investimento. Sicuramente il bilancio del prossimo anno non sarà in perdita: non dico in utile, ma magari in pareggio. Inizieremo ad essere una tra le società più virtuose, perché quanto accaduto da luglio fino a dicembre è l’inizio di un percorso virtuoso, come sul piano sportivo». 

Petroni, infine, chiude: «Siamo partiti da una società di nani, ballerine e posteggiatori e siamo arrivati ad una società che ha il presidente della Camera di Commercio, l’editore e l’avvocato dello sport a livello nazionale. Speriamo di continuare questo trend e di far crescere il Trapani in questo modo». 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Perché Cutrufo dovrebbe investire nel Trapani e non come successo prima nel Palazzolo o nel Siracusa?

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da News