Resta in contatto

News

Trapani, ufficiale il no alla multiproprietà tra i pro

Uno stesso individuo non può essere proprietario contemporaneamente di due club tra i professionisti. Il Consiglio Federale ha modificato l’articolo 16 bis delle Noif

La modifica era nell’aria nelle ultime settimane, ma solamente venerdì pomeriggio il Consiglio Federale della Figc ha approvato la modifica dell’articolo 16 bis delle norme organizzative interne.

La norma in questione analizza il caso delle multiproprietà, divenuta d’attualità negli ultimi mesi a Trapani per via dell’ipotesi che avrebbe portato in Sicilia René De Picciotto. L’imprenditore, che ha già dichiarato di aver effettuato il proprio passo indietro per il nuovo sodalizio granata, può essere proprietario del Trapani esclusivamente in serie D: De Picciotto, infatti, detiene il 40% del Lecce e con le nuove normative uno stesso soggetto non può essere proprietario contemporaneamente di due club tra i professionisti.

Il nuovo comma 1 dell’articolo 16 bis delle Noif recita, infatti, adesso: “Non sono ammesse partecipazioni o gestioni che determinino in capo al medesimo soggetto controlli diretti o indiretti in società appartenenti alla sfera professionistica”.

Altro da News