Resta in contatto

News

Trapani, l’acquisto può essere già in casa

Da calciatore dimenticato, con dieci partite di serie D di fila senza mettere piede in campo, a possibile e valida alternativa per mister Massimo Morgia

Mattia Amorello per un paio di mesi è stato un oggetto misterioso del Trapani. Giunto in Sicilia, dopo la breve esperienza con la Gelbison, ha collezionato ben dieci partite senza scendere in campo consecutive con i granata nel campionato di serie D, dodici se si considera anche la coppa Italia.

La svolta, però, è avvenuta con l’infortunio di Pedicone. Il Trapani ha pochi giocatori in rosa nati nel 2002. Una circostanza che ha portato mister Massimo Morgia ad affidarsi anche di Amorello, schierato per tre partite di fila nell’inedito ruolo di terzino destro.

Il giovane giocatore cresciuto nel vivaio del Palermo ha ben risposto in campo, giocandosi le sue poche opportunità, per il momento, avute. Amorello ha dimostrato anche spirito di adattamento: il calciatore nasce come difensore centrale. Nelle ultime sedute, per far fronte anche alle poche alternative nel ruolo, mister Massimo Morgia ha cercato anche di adattare Amorello nel ruolo di terzino sinistro, posizione che vede i granata attivi per un giocatore nato dal 2002.

Chiaro, che, quindi, si potrebbe aprire anche un’ipotesi di adattare Amorello sulla fascia sinistra, considerato anche che il mercato offre pochissime alternative valide.

Altro da News