Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Prima vittoria al Provinciale per il Trapani

I granata ritrovano il successo, contro il Paternò per tre a uno, dopo cinque pari di fila. Ottima la prova dei trapanesi di mister Monticciolo, passati al 3-5-2

Prima vittoria al Provinciale per il Trapani che riesce così a sbloccarsi dopo cinque pareggi di fila. Un successo per tre a uno, dopo una buona prova dei granata. Succede tutto nel secondo tempo, dopo il cambio di modulo della formazione guidata da mister Monticciolo, passato al 3-5-2 in corso d’opera. La prima rete giunge subito, grazie al calcio d’angolo, poi insaccato da Gonzalez. Al primo tiro in porta, il Paternò trova il pareggio grazie alle rete di Raucci, che fa sudare freddo i granata. I trapanesi non si abbattono e conquistano il successo per via dell’uomo che non ti aspetti: Musso è abile a sfruttare l’imprecisione di Cappa e regala i tre punti al Trapani. A tempo scaduto Kosovan trasforma il rigore conquistato da Mascari.

Primo tempo con il Trapani protagonista, nonostante il punteggio che resta invariato. Le incursioni di Pipitone, infatti, non vengono premiate dagli attaccanti, che non riescono ad insaccare la porta. Merkaj è l’uomo che ha avuto i maggiori tentativi, ma non è riuscito mai ad inquadrare. L’infortunio di Di Domenicantonio ha portato Monticciolo al cambio di modulo: dal 4-4-2 i granata sono passati al 3-5-2.

Alla prima azione del secondo tempo, Gonzalez sblocca il risultato, abile ad essere lesto dopo la respinta di Cappa su Mokulu. I granata provano a cercare il raddoppio, mentre il Paternò non si porta mai in avanti nella porta di Summa. Bisogna aspettare solamente l’ottantunesimo minuto per vedere il primo tiro degli ospiti: la conclusione da fuori area di Raucci vale il pareggio del Paternò. Il Trapani non si abbatte, mentre il Paternò pasticcia, con Musso, che si sblocca e porta i granata nuovamente avanti, con la porta rimasta sguarnita da Cappa. A tempo scaduto, Kosovan trasforma il rigore del tre a uno.

Il tabellino.

TRAPANI (4-4-2): Summa; Pipitone, Carboni, Gonzalez, Romano; Di Domenicantonio (30′ Soprano), Marigosu (86′ Matese), Cangemi (90′ Ceesay), Kosovan; Mokulu (75′ Musso), Merkaj (68′ Mascari). A disposizione: Cultraro, Cellamare, Giuffrida, Mangiameli. Allenatore: Alessandro Monticciolo.

PATERNO’ (3-5-2): Cappa; Popolo, Manes, Guarnera (55′ Cervillera); Asero (71′ Paschetta), Timmoneri (55′ Aquino), Moran, Saverino (80′ Zappalà), Raucci; Francinella (35′ Bamba), Fernandez. A disposizione: Coriolano, Amorello, Consiglio, Pappalardo. Allenatore: Giuseppe Pagana.

Arbitro: Zoppi (Anile-Di Dio).

Marcatori: 48′ Gonzalez, 84′ Musso, 96′ Kosovan (rig.) (T); 81′ Raucci (P).

Note: ammoniti Marigosu, Kosovan, Summa, Cangemi, Matese (T); Fernandez, Aquino (P).

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.