Resta in contatto

Approfondimenti

Ex Trapani: incubo finito per Caldara, ora si prende il Milan

L’ex difensore granata, dopo un lungo infortunio, potrebbe debuttare sabato nel campionato di Serie A con il Milan

Sedici maggio 2015. Stadio Partenio-Adriano Lombardi. Avellino-Trapani. Novantesimo. Gol di Mattia Caldara. Il Trapani è salvo ed una città intera esulta.

Sembra che sia passata un’eternità da allora. Il Trapani dopo aver affrontato una finale per la promozione in Serie A, una retrocessione in Serie C, adesso si ritrova nuovamente in Serie B.

Mattia Caldara, dopo aver lasciato la maglia granata, ha avuto un’impennata notevole nella sua carriera. Ha giocato da titolare inamovibile nel Cesena di Massimo Drago in B, prima di esplodere nell’Atalanta nel massimo campionato. Poi la svolta, il giocatore passa prima alla Juventus (senza mai giocare) e poi al Milan, in uno scambio che ha visto coinvolti anche Higuain e Bonucci.

L’avventura, però, con i rossoneri è stata molto sfortunata per il difensore centrale classe 1994, tanto da saltare l’intera stagione 2018/2019 per una lacerazione parziale del tendine d’Achille prima e poi per una rottura del legamento crociato. Di fatto, Caldara con il Milan è riuscito a giocare solo in due occasioni: una in Europa League il 20 settembre 2018 ed una in Coppa Italia il 24 aprile 2019.

Adesso, dopo un lunghissimo calvario, Mattia Caldara ha recuperato dal suo infortunio. È stato già convocato nelle partite contro la Lazio e la Juventus, ma era rimasto in panchina, a causa delle condizioni fisiche non ancora ottimali. La sosta per le nazionali potrebbe averlo aiutato nel recupero. E non è escluso che l’allenatore Stefano Pioli punti proprio su di lui nella difficile sfida contro il Napoli di sabato pomeriggio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti