Resta in contatto

News

Il Trapani tra gli errori con il Perugia e le assenze con il Crotone

La mancata vittoria con gli umbri è arrivata per le disattenzioni in difesa, e domenica con i pitagorici saranno almeno quattro gli indisponibili tra infortuni e squalifiche

Due punti persi. Più per errori individuali, che per altro, perché la direzione di gara dell’arbitro Marini di Roma è stata corretta. Magari “all’inglese”, ma lineare, perché entrambi i rigori concessi al Perugia erano netti. Nel primo Strandberg si è sacrificato dopo l’errore di Scognamillo, nel secondo Fornasier entra scomposto e finisce con il toccare il pallone con il braccio. Se fino allo scorso anno valeva la volontarietà, da questo campionato basta che la sfera finisca sul braccio o sulla mano di un calciatore “difendente” all’interno dell’area di rigore per vedere il direttore di gara assegnare la massima punizione.

Resta l’amaro in bocca per l’esito della partita, perché alla fine sono due punti persi. Ad eccezione dei due rigori, il Perugia ha tirato un paio di volte verso la porta di Carnesecchi e sempre da fuori area, oltre al “liscio” di Capone a due metri dal portiere granata. Il Trapani, invece, ha disputato un’altra partita tatticamente perfetta, anche se sono venuti fuori i “limiti” di questa squadra: gli errori individuali. Quelli di Scognamillo e di Fornasier hanno condizionato l’incontro, soprattutto il primo, quello del “capitano di giornata”, che ha permesso al Perugia di lanciare in contropiede Iemmello, andando a cambiare il corso della partita con il rosso a Strandberg ed il pareggio su rigore.

Adesso non c’è tanto tempo a disposizione, perché domenica si ritorna in campo, a Crotone, ed il Trapani è in piena emergenza, perché gli assenti certi sono quattro, forse anche cinque. Si parte dalla difesa dove Del Prete è ancora fermo ai box per l’infortunio muscolare rimediato contro il Benevento, quindi non faranno parte della trasferta in terra calabra neanche Scognamillo, in diffida ed ammonito e oggi squalificato per una giornata, e Strandberg, espulso direttamente e per il quale le giornate di squalifica potrebbero essere due. A centrocampo sarà assente, sempre per squalifica, Taugordeau, mentre in attacco sono da valutare le condizioni di Biabiany.

In classifica, i play-out sono a 5 punti e si è venuto a creare un “buco” di 4 lunghezze fra i granata, sempre penultimi, ed il Venezia terzultimo. Anche per questo occorre fare risultato a Crotone, ma di certo non sarà semplice, con una squadra in emergenza ed un avversario che sogna la promozione diretta ed il ritorno in serie A.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News