Resta in contatto

News

Trapani, senti Stroppa: “Crotone, domani è la finale”

L’allenatore dei calabresi sa bene che cosa può aspettarsi la sua squadra dal match con i granata. Mazzotta ha la febbre, ma si conta di recuperarlo. C’è Nalini

Domenica , dunque, il Crotone scenderà in campo allo “Scida” nel match contro il Trapani valevole e per l’ultima giornata del girone d’andata. Mister Stroppa in conferenza stampa pre gara fa il punto sulla situazione della sua squadra, e chiarisce che la gara con i granata non sarà semplice visto le caratteristiche degli avversari.

Domani è la finale – afferma mister Stroppa alla vigilia – visto che è l’ultima del girone d’andata, e visto che probabilmente ci darà una anche fisionomia diversa da quella che abbiamo ora, perlomeno credo. Però senza guardare agli altri e senza guardare la classifica, anche se fa piacere, bisogna vincere la partita. Come non mi importa anche se poi sappiamo come fare, cosa fare, e nell’interpretazione della gara affrontando tra l’altro una squadra scorbutica, tosta, che verrà qua a concedere veramente poco, pericolosa nelle ripartenze, e quindi a maggior ragione bisogna avere bene in testa l’obiettivo, poi il percorso la squadra lo sa”.

Il nostro percorso – aggiunge Stroppa – non deve prescindere da quella che è l’idea. Noi cerchiamo sempre di essere belli per arrivare al risultato, probabilmente mancano degli interpreti per essere belli come lo siamo stati, ma allo stesso modo ci sono state delle difficoltà oggettive: vuoi magari di poca personalità rispetto a prima, poco meno consapevolezza rispetto a prima però credo che questo sia stato fisiologico”.

Ci sono stati dei picchi da parte di alcuni giocatori, anche subentrando, quando poi sono stati chiamati in causa a dare continuità di prestazioni era normale che potessero avere una flessione. In questo momento – prosegue il tecnico del Crotonecredo che la squadra sia ritornata a quella consapevolezza e a quella autostima che aveva un mese e mezzo fa. Quindi questi due risultati per me sono stati molto determinati a livello psicologico, al di là di chi manca e al di là delle caratteristiche individuali”.

Mi aspetto una squadra – conclude Stroppa – che fa della fase difensiva accorta. È una squadra che secondo me, in questo momento, a cui mancano degli uomini importanti e determinanti, e allo stesso modo ho visto che è una squadra che non ha mai perso la voglia di combattere, anche precedentemente alla gestione di Castori, in questo momento ha tutte le armi per poter mettere in difficoltà chiunque: dalle palle inattive alle ripartenze. Ha giocatori che qualitativamente in mezzo al campo sanno giocare, e quindi non possiamo soltanto limitarci a pensare: è una squadra che verrà qua si chiuderà e cercherà di non concedere. È una squadra che in entrambe le fasi, soprattutto nelle ripartenze e anche se gli si consentirà di avere un palleggio, è una squadra che tecnicamente può mettere in difficoltà chiunque”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News