Resta in contatto

News

Gravina Figc, taglio stipendi: ‘Faremo tutti delle rinunce’

Il numero uno della Federcalcio torna a parlare di una delle questioni sulle quali più si è concentrata l’attenzione del mondo del calcio e non solo

Gabriele Gravina, presidente della Figc, affronta uno dei temi più scottanti legati alla sostenibilità economico-finanziaria del calcio italiano: quello dei compensi ai calciatori. Il costo del personale, ossia dei calciatori, impatta tantissimo sul bilancio delle società, e in un momento di crisi come questo, dove gli introiti sono ridotti al lumicino, per fare quadrare i conti si pensa a dei possibili taglio sugli ingaggi. L’emergenza sanitaria Covid-19 non molla la presa sull’intero Paese e il calcio italiano prova a trovare delle soluzioni per rimanere a galla.

 

Gravina, in un’intervista a Radio Marte, fa il punto della situazione e ventila l’ipotesi che i sacrifici riguarderanno tutti, calciatori compresi. «Si terrà conto delle diverse condizioni. Un conto è parlare di Serie A, un conto sono le categorie inferiori. Quando si tocca uno stato di emergenza – spiega il presidente della Federcalciobisogna essere coerenti al concetto di solidarietà, mostrare che siamo un sistema unico ed essere tutti consapevoli che potranno esserci delle rinunce. Dobbiamo metterci tutti insieme, sederci a un tavolo, dare il nostro contributo e fare delle rinunce, che chiederemo anche ai calciatori. Terremo conto delle varie e diverse condizioni».

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da News