Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Coronavirus, Frosinone ricorrerà se il Crotone verrà ammesso in A

Per il presidente laziale Stirpe la Figc non può prendere decisioni a riguardo: nessun dubbio sui meriti del Benevento, ma i calabresi sono avanti di 2 punti solo dopo l’ultima partita giocata

Il Coronavirus manda il tilt il mondo del calcio. Nel mondo i contagi hanno superato il milione di casi con oltre 30 mila morti, ma la preoccupazione dei presidenti delle squadre di calcio in Italia sono riprendere l’attività sportiva e cercare di curare i propri interessi. Dalla A alle serie inferiori.

Ed in B Maurizio Stirpe, il presidente del Frosinone, attualmente terzo in classifica a 22 punti dal Benevento ed a 2 dal Crotone, tuona contro l’ipotesi di portare la A a 22 squadre nel caso in cui la stagione non dovesse essere conclusa, con la promozione proprio di Benevento e Crotone. ‘Non scomoderei Gesù per descrivere come si sente chi in Serie A non si comporta correttamente – afferma a Radio Radio -. Direi che hanno sempre la volpe sotto l’ascella, pensano di essere sempre un po’ più furbi degli altri e spesso non sanno ragionare come sistema. Alcuni miei colleghi credono che facendo i loro interessi tutto il sistema calcio ne giova, ma è esattamente il contrario. Ci stiamo perdendo in tante discussioni sciocche. C’è chi parla di titoli, di retrocessioni, di giocare a ferragosto o a settembre – prosegue –. Secondo me dobbiamo guardare in faccia la realtà, cioè riprendere a giocare quando ci saranno le condizioni di sicurezza per tutti, non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per i tifosi, senza i quali la partita in sè non avrebbe alcuna ragione d’esistere. Molti presidenti dimenticano che i tifosi sono i veri proprietari del calcio, senza di loro non ci sarebbe l’interesse delle televisioni, degli sponsor, né quell’entusiasmo che spinge i patron a fare investimenti in un settore fallimentare per definizione. Non possiamo farli stancare, ora stanno combattendo un’emergenza ben diversa. La stagione va finita sul campo, ma sono pessimista”.

E poi l’affondo sulla possibile promozione di Benevento e Crotone nel caso in cui la stagione non venisse completata. “La Figc non può intervenire su modalità decise dalla Lega, nel caso siamo già pronti a fare ricorso alle autorità giudiziarie. Sul Benevento in quanto a meriti sportivi non c’è dubbio, ma sulla posizione del Crotone  – che ci precede di due punti e sarebbe dietro se ci fossimo fermati una partita prima, che è stata una partita disputata a porte chiuse dove la terna arbitrale ne ha fatte di tutte e di più –  sinceramente c’è poco merito sportivo’.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il difensore ritorna nell'elenco dei convocati dopo l'esclusione di mercoledì, ma solo a causa di...
La febbre ha fermato il giocatore in settimana e, dopo aver saltato la sfida con...
L'allenatore granata presenta la sfida con la Cavese. In palio c'è la qualificazione in semifinale...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta...
Tifo granata