Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Coronavirus, Malagò del Coni critico con il mondo del Calcio

Il numero uno del Comitato olimpico italiano manifesta la sua perplessità sull’atteggiamento del sistema calcistico relativo alla possibile ripresa dopo lo stop da Covid-19

Inutile dire che l’argomento legato alla ripresa dei campionati di calcio, nel mondo dello sport italiano, è quello che continua a tenere più banco. E la diversità di risposta tra le varie federazioni sportive del Paese, circa la conclusione della stagione sportiva, e il mondo del pallone italiano è stata evidente. E sul punto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, afferma al Tgcom: «È chiaro che non è possibile generalizzare tutto tra sport individuali e collettivi e calendari diversi, è un discorso chirurgico che va affrontato in un modo di profonda conoscenza della materia. Il mio ragionamento l’ho sempre sostenuto senza alcuna polemica, ho solo evidenziato che sarà un caso, ma tutti gli sport hanno preso decisioni diverse dal mondo del calcio e sono state tutte decisioni sofferte».

«Vediamo quello che succede, è meglio avere la certezza di un piano alternativo che non è il massimo ma rappresenta un punto fondamentale, che invece scommettere tutto su un campionato che si riapre ma soprattutto sulla certezza di un campionato che finisce. Credo che in questo – conclude Malagòmomento nessuno la può dare».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il presidente della Federcalcio sulle colonne di Tuttosport chiarisce dopo il confronto con il premier...

La ripresa, momentaneamente, è stata fissata al 30 gennaio prossimo. Lo ha deciso il comitato...

A causa dell’aumento dei positivi al Covid-19, la società granata ha già annullato gli allenamenti...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta...
Tifo granata