Resta in contatto

News

Coronavirus, il Governo dà al calcio una scappatoia per chiudere i campionati

Il protocollo sanitario per la ripresa degli allenamenti, proposto dalla Figc, non piace e dovrà essere riscritto, ma nel Decreto Rilancio ci dovrebbero essere delle norme che consentiranno alle Federazioni di terminare i tornei

Da un lato si concede e dall’altro si toglie. Si può sinteticamente definire così la decisione del Governo che da un lato dà una mano al mondo del calcio dando il via libera agli allenamenti, ma dall’altro – secondo quanto riferito dal FattoQuotidiano.it – starebbe preparando la concreta possibilità di stoppare definitivamente i campionati, rimettendo tale decisioni alle Federazioni. Arrivato il via libera dal Comitato tecnico-scientifico per gli allenamenti di gruppo a partire dal 18 maggio, nel “Decreto Rilancio” dovrebbe spuntare una norma “salva campionati”. Con tale norma, infatti, l’esecutivo darebbe il potere alle Federazioni di chiudere tutto e consentire che gli eventuali contenziosi siano devoluti ad un unico grado di giustizia sportiva, affidato al Collegio di garanzia presso il Coni, saltando così in blocco il ricorso anche alla giustizia ordinaria.

Il verbale del Comitato tecnico-scientifico, definisce «largamente lacunosa e imperfetta» la documentazione fornita dalla Figc in merito al protocollo sanitario per la ripresa degli allenamenti, e aggiunge che «non si sono avuti riscontri adeguati ai rilievi sollevati». Il protocollo dovrà infatti essere riscritto per tenere in debito conto tutte le eccezioni e i rilievi formulati per far sì che le norme anti-contagio da Covid-19 siano ancora più stringenti rispetto a quelle formulate nel protocollo. Condizioni talmente severe da essere quasi incompatibili con il gioco del calcio. Con la regola della quarantena di 14 giorni, a cui sarà sottoposta tutta la squadra, nel caso in cui un giocatore risultasse positivo, basterebbe una tale situazione per far saltare il calendario.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News