Resta in contatto

News

Trapani in serie B, possibile la rivoluzione dei campionati

Appare molto probabile la riforma dalla serie B alla serie D nel caso in cui non vi sia una ripresa ai match mancanti e interrotti a causa dell’emergenza Coronavirus

Secondo quando riferito da Sportitalia il Consiglio Federale di mercoledì 20 maggio avrebbe tutta l’intenzione di creare le basi per la prossima stagione. Sul tavolo ci sarebbe la riforma dei campionati di B, C, e D. 

In pratica si passerebbe ad una serie B divisa in due gironi (Centro/Nord e Centro/Sud) ognuno di 20 squadre, composto dalle attuali compagini della cadetteria (al netto delle promozioni e retrocessioni con la A) più venti provenienti dai tre gironi dell’attuale serie C.

Il Trapani, quindi, con questa riforma rimarrebbe in serie B senza alcun tipo di ricorso e senza scendere in campo per le dieci partite mancanti per completare la stagione sportiva 2019/2020.

Successivamente verrebbe costituita una serie C dilettantistica o D D’Elite, composta da tre gironi di 20 squadre ciascuna. La sua composizione sarà determinata dalle 40 squadre di C non salite in B, e da 20 di D, con le prime dei nove gironi (Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo) più altre 11.

La riforma dei campionati potrebbe essere una soluzione reale nel momento in cui non ripartano i campionati: un’ipotesi sempre in piedi, anche con dopo la ripresa degli allenamenti collettivi. In caso di ripartenza dei campionati, invece, ci sarebbero pochissimi giorni per poter analizzare e attuare tale riforma.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News