Resta in contatto

News

Coronavirus, contratti in scadenza a giugno: vicini all’accordo

Potrebbe essere prossima la soluzione per consentire ai calciatori di rimanere a giocare, superando il limite contrattuale del 30 giugno, potendo così terminare la stagione con la propria squadra

Uno dei nodi legati alla ripartenza del calcio potrebbero essere sciolto abbastanza velocemente consentendo ai giocatori in scadenza di contratto al 30 giugno o in prestito fino a quella data, di rimanere a giocare altri due mesi. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport la fumata bianca, per la proroga dei contratti oltre il 30 giugno, sarebbe vicina. Infatti, secondo la Rosea , dopo che la Fifa e la Uefa hanno creato le condizioni per prolungare la validità dei contratti sino alla chiusura della stagione, adesso toccherà alla Figc mettere mano alla questione per regolamentarla.

Il dialogo tra le Leghe, l’Assocalciatori e l’Assoallenatori ha permesso di condividere quelli che sono i punti comuni tra le diverse componenti in modo da arrivare ad un quadro comune per gestire il momento di difficoltà che, in mancanza di appositi correttivi, si sarebbe verificato. In buona sostanza la soluzione scelta è quella di dare continuità ai calciatori che si trovano in scadenza al 30 giugno, proponendo due mensilità d’ingaggio in più alle medesime condizioni economiche, in modo da poter arrivare fino ad agosto. Tuttavia, i calciatori avranno la possibilità di accettare o meno la proposta con tutto ciò che ne consegue.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da News