Resta in contatto

Approfondimenti

Trapani, attento al Cosenza in gran forma

Occhiuzzi ha dato nuova linfa alla squadra calabrese grazie alla sua cura maniacale dei dettagli. Una formazione che ha trovato un’identità ben precisa con il 3-4-3

La novità assoluta del Cosenza è che finalmente ha una identità. Di gioco e soprattutto di squadra. Il giovane allenatore Roberto Occhiuzzi è riuscito in pochi giorni a disegnare l’abito adatto a una squadra che con Braglia prima e Pillon successivamente non è mai riuscita a esprimere continuità. Diciamola tutta: un piccolo vantaggio Occhiuzzi lo ha avuto: conosce molto bene i calciatori e le rispettive caratteristiche, essendo stato il vice di Braglia e dello stesso Pillon. E poi è stato bravo a compattare il gruppo, grazie a un lavoro certosino durante il periodo del lockdown. Gli incontri in video conferenza, i filmati sulle sue idee tattiche hanno stregato tutti.

E inizio migliore non poteva esserci. Il ritorno al campionato è stato caratterizzato da due vittorie con prestazioni convincenti. Dicevamo: identità. Un 3-4-3 compatto, da migliorare ma con una base di partenza decisamente promettente. Ma la novità assoluta sta nella mentalità della squadra: stop all’arroccamento davanti al portiere, tutti dietro e palla lunga. Una squadra che se la gioca, che ha idee e che non si adatta all’avversario. Anzi, si cerca di sfruttare le proprie caratteristiche e imporle. Ci sono situazioni da migliorare nella fase di non possesso ma Occhiuzzi è maniacale nei dettagli e lavorerà su questo fronte.

La strada che porta alla salvezza diretta rimane complicata ma sono state poste le basi per poterci provare. Il calendario adesso propone due scontri diretti al Marulla: lunedì sera con il Trapani e venerdì l’Ascoli. Si lavora per arrivare alla svolta decisiva. Per la sfida contro l’undici di Castori tornano disponibili Kanoute e Asencio i quali hanno scontato la giornata di squalifica. L’attaccante spagnolo potrebbe essere in campo dal primo minuto per dare la possibilità a Rivière di rifiatare. Il centrocampista senegalese dovrà battere la concorrenza di Prezioso anche se, in prospettiva turnover potrebbe riposare anche Bruccini. Non ci sarà Idda, espulso a Cremona e fermato per una giornata. Per la sua sostituzione partono alla pari Capela e Monaco. A sinistra dovrebbe rientrare D’Orazio.

(articolo scritto dal collega Valter Leone di tifocosenza.it)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti