Resta in contatto

News

Trapani, la classifica avulsa «piange»

In caso di arrivo a pari punti il regolamento prevede che a decidere saranno gli scontri diretti con le rivali. E per i granata ci sono diversi problemi

Una su otto. Tra le squadre che lottano per la salvezza soltanto con una formazione il Trapani è in vantaggio negli scontri diretti, la «famigerata» classifica avulsa. Un aspetto, questo, che bisognerà tenere in considerazione, visto il grande equilibrio che regna nel campionato di serie B quest’anno.

Tolto il Livorno, già in C, sono nove le squadre che battagliano per non retrocedere e per evitare i playout. E con le otto rivali il Trapani è in vantaggio soltanto contro una: l’Entella, peraltro la più lontana: 35 punti i granata, 44 i liguri che, però, sono solo a +3 dalla zona playout. Vero che nelle ultime quattro giornate il Trapani deve giocare contro due di queste formazioni, il Perugia ed il Pescara, ma con le altre la situazione è negativa, per cui in caso di arrivo a pari punti il Trapani si troverebbe dietro.

Il regolamento della Lega prevede che si proceda ai playout tra 16ª a 17ª se il divario sia al massimo di 4 punti ed al momento tra la Juve Stabia ed il trio composto da Perugia, Pescara e Venezia è di 3. Poi, in caso di arrivo a pari punti, per stilare la classifica si tiene conto dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate; della differenza reti nei medesimi incontri; della differenza reti in tutto il campionato; del maggior numero di reti segnate in tutto il campionato; del sorteggio.

Pertanto, al momento, il Trapani deve superare le rivali per sopravanzarle in classifica. Questo il quadro prima delle ultime 4 giornate nei quali i granata giocheranno 2 scontri diretti.

SVANTAGGIO

  • Cosenza: 2 punti a testa (2-2 in Sicilia, 2-2 in Calabria); pari differenza reti negli scontri diretti (0); peggiore differenza reti generale (-15 il Trapani, -7 il Cosenza)
  • Juve Stabia: 1 punto contro 4 dei gialloblù (1-2 al Provinciale, 2-2 al Menti)
  • Perugia: 1 punto a testa (2-2 in casa, da giocare il ritorno); pari differenza reti negli scontri diretti (0); peggiore differenza reti generale (-15 il Trapani, -10 il Perugia)
  • Venezia: 1 punto contro 4 dei lagunari (0-1 in Sicilia, 1-1 in Veneto)
  • Pescara: 1 punto a testa (1-1 in Abruzzo, da giocare il ritorno a Trapani); pari differenza reti negli scontri diretti (0); peggior differenza reti generale (-15 Trapani, -6 Pescara)
  • Ascoli: 3 punti ciascuna (3-1 in casa, 1-3 fuori casa); pari differenza reti negli scontri diretti (0); peggior differenza reti generale (-15 Trapani, -6 Ascoli)
  • Cremonese: 1 punto contro 4 dei grigiorossi (0-0 in Sicilia, 0-5 in Lombardia)

VANTAGGIO

  • Entella: 4 punti contro 1 dei liguri (4-1 al Provinciale, 1-1 fuori casa)

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News