Resta in contatto

Pagelle

Nel Trapani quanti alti e bassi: su Kupisz e Dalmonte, giù Togò e Coulibaly

Prestazione al di sotto delle attese per la difesa. Dal portiere ai tre centrali, tutti hanno delle colpe almeno su una rete dei Pisa

Carnesecchi 5,5. Non è in giornata. Sul primo gol si tuffa primadel tiro, pensando che sia sul secondo palo, mentre sul secondo e sul terzo non può praticamente nulla. Ma in questo finale di stagione appare in forma calante.

Fornasier 5,5. Gioca una buona partita. Salva in un paio di occasioni sugli avversari, ma ha la grande, immensa, colpa di saltare fuori tempo al 92′, consentendo a Marconi un tap-in facile facile. Un gol che rischia di condannare il Trapani alla serie C.

Pagliarulo 5,5. Anche il capitano gioca una discreta partita. Pure lui compie un paio di interventi di pregio, ma concede troppo spazio a Vido nell’azione del gol che sblocca il punteggio. Con l’attaccante di casa che fa passare la palla in mezzo alle sue gambe, ingannando anche Carnesecchi.

Scognamillo 5,5. Non riesce a disputare 2 partite di fila senza prendersi l’ammonizione. Anche a Pisa arriva l’immancabile giallo. Per il resto, si arrangia con un po’ di mestiere.

Kupisz 7. La sua migliore partita in granata coincide con la gara che potrebbe segnare il destino del Trapani. Segna pure, salva il risultato dalla parte opposta. Un autentico motorino che non conosce sosta. E’ entrato in forma dopo il lockdown.

Coulibaly 5. Non era in partita e lo si è visto subito. Ha sbagliato dei lanci all’inizio, ha perso il tempo giusto in un possibile contropiede e poi si è fatto ammonire. Ha rischiato un paio di volte il secondo giallo e Castori lo doveva tirare fuori dalla mischia. L’allenatore non lo ha fatto ed il Trapani è rimasto in 10. E’ arrivata la rimonta, ma nel finale l’uomo in meno si è fatto sentire.

Taugourdeau 5. Come Carnesecchi, è in fase calante. Ha tirato per tutto il campionato, ma adesso non c’è più. Tanto che Castori lo toglie dal campo per far posto a Odjer. E nell’azione del 2-2 sbaglia pure il cross. Meno male che ha rimediato Dalmonte. (dal 66′ Odjer 6. Con il suo ingresso in campo c’è più geometria. Difende il pallone, prova ad impostare e si vede anche in zona tiro. Nettamente meglio di Togò)

Luperini 5,5. Nel primo tempo, che si caratterizza per le pochissime occasioni da un lato e dall’altro, dimostra di non essere ancora in condizione. Il lungo infortunio lo sta penalizzando e, infatti, ad inizio ripresa Castori lo sostituisce con Colpani. (dal 46′ Colpani 6,5. Partita di qualità del centrocampista in prestito dall’Atalanta. Suo l’assist per l’1-2 ed il lancio per Togò che porta al 2-2. Si beve pure mezzo Pisa prima di essere anticipato in area. Da rivedere, però, in fase difensiva)

Buongiorno 6,5. Il centrale difensivo viene dirottato esterno in un centrocampo a cinque, al posto di Grillo e lui obbedisce. Copre tutta la fascia, dalla difesa, dove ferma gli avversari, all’attacco, dove si propone più volte. Poi esce stremato. (dal 66′ Grillo 6. Castori lo fa rifiatare all’inizio, mandandolo dentro per l’ultima mezzora. Esegue il suo compito, ma senza eccessi, sia positivi sia negativi)

Piszczek 6. Gioca a sorpresa per l’infortunio di Pettinari. Fuori dalla partita per tutto il primo tempo, si fa beccare un paio di volte in contropiede. Poi, però, trova la zampata del 2-2, ma manca quella del possibile 3-2. (dal 90′ Evacuo sv. Entra al posto del polacco, ma non ha il tempo neanche di toccare un pallone)

Dalmonte 6,5. Insieme a Kupisz è il migliore, l’anima dell’attacco e della squadra. Ci prova in ogni modo, di tacco, ma anche con traversoni tesi. E se Piszczek segna il 2-2 il merito è tutto suo, perché crede in un cross sbagliato di Taugourdeau. (dal 90′ Pirrello sv. Entra perché Castori vuole riproporre la difesa a 5 nel finale, ma dopo 70 secondi arriva il gol di Marconi che manda il Trapani all’inferno)

Castori 5,5. Come al solito, indovina le mosse, ma Coulibaly lo doveva tirare fuori dal campo prima che arrivasse il secondo giallo. Da diversi minuti ormai non era più in partita e commetteva falli ingenui. Così si è ritrovato in 10. Vero che è arrivata la rimonta, ma nel finale essere 11 contro 11 sarebbe stato fondamentale.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Pagelle