Resta in contatto

Pagelle

Trapani: Grillo sugli scudi, Pagliarulo tradito dai dettagli

Nella vittoria di Perugia decisivo Evacuo: non tocca palla praticamente per 16 minuti. Poi si fa trovare al posto giusto e innesca la carambola per il gol di Luperini

Carnesecchi 5,5. Erroraccio sul gol del pareggio del Perugia, si supera nella ripresa su Nicolussi Caviglia. Ma la respinta sulla punizione degli umbri non è da lui ed ha condizionato la partita.

Pirrello 6. Gara senza particolari sbavature quella del centrale alcamese. Nella ripresa soffre tanto, perché la squadra si espone al contropiede del Perugia, ma lui non crolla e si salva in più di una occasione.

Pagliarulo 5,5. Le partite vengono decisi dagli episodi e lui, pur disputando un buon incontro, commette il fallo dal quale poi scaturisce il pari del Perugia e nella ribattuta di Carnesecchi si fa anche anticipare da Falcinelli. Due errori, ma gravi. (dal 77′ Scaglia 5,5 Gigi non si ripete. Entra al posto di Pagliarulo quando Castori prova il tutto per tutto, ma tocca pochi palloni e spesso non si intende con i compagni di squadra)

Buongiorno 6. Ormai classica partita alla Buongiorno. In difesa non concede nulla e quando si porta in avanti si rende pericoloso con gli inserimenti. Viene abbattuto in area del Perugia per un sacrosanto rigore, ma l’arbitro lascia proseguire.

Kupisz 6,5. C’è tanta frenesia nel polacco e ne risente la sua prestazione. Ma è un motorino inesauribile che magari soffre gli esterni del Perugia, ma testardamente, continua a svolgere il suo compito fino a quando non prende gli avversari per sfinimento.

Coulibaly 5,5. Non la migliore prestazione stagionale. Spesso scompare dalla partita e commette pure un paio di leggerezze a centrocampo. (dal 69′ Piszceck 6. Entra con i granata che devono segnare per forza, ma trova tutti gli spazi intasati dai compagni e dagli avversari. Nonostante questo calcia a rete e allarga per i compagni)

Odjer 6. Preferito ancora una volta a Taugourdeau dal primo minuto, esegue il compito che gli assegna Castori. Poi, nella ripresa, viene tirato fuori dalla mischia, ma soltanto perché servono forze fresche. Partita sufficiente (dal 46′ Luperini 6,5. Entra ad inizio ripresa e soffre, con la squadra praticamente spaccata in due. Però è al posto giusto al 47′, quando riesce nel tap-in che regala il successo al Trapani ed un briciolo di speranza solo se il Coni riconsegna almeno un punto ai granata).

Colpani 6,5. E’ in crescita costante e continua. Gioca bene, si propone, effettua dei cross interessanti e, soprattutto, a differenza della prima parte del campionato, prova anche la conclusione a rete (dal 46′ Taugourdeau 5,5. Si rivede in campo nel secondo tempo, ma appare un lontano parente del Togò dello scorso anno e della prima parte di questo torneo. Si presenta calciando alle stelle e poi sbaglia diversi passaggi, permettendo al Perugia di distendersi in contropiede)

Grillo 7. Che è la sua serata lo si capisce nei primi minuti, quando salva il risultato su Falcinelli. Poi trova una sventola da fuori area che porta avanti i granata e ci riprova nella ripresa. Partita sontuosa quella dell’argentino.

Pettinari 5,5. La condizione fisica non si può improvvisare. La voglia c’è, e tanta. Ma l’infortunio patito contro il Benevento gli ha “rotto” il ritmo che aveva trovato. Praticamente non è mai pericoloso tranne che per un colpo di testa nella ripresa (dal 76′ Evacuo 6,5. Entra e non tocca palla per un quarto d’ora. poi, però, capisce dove sarebbe andato il cross di Dalmonte e colpisce di testa, innescando la carambola che porta al gol vittoria)

Dalmonte 6,5. Tanta buona volontà e dinamismo su tutto il fronte d’attacco. Sbaglia qualche pallone, ma è una spina nel fianco della difesa del Perugia. Suo il cross che permette a Luperini, alla fine, di segnare.

Castori 6,5. Le sue squadre sono noiose, non attaccano mai e giocano di ripartenza. Poi vedi il secondo tempo di Perugia e capisci che è un allenatore super. Cambia volto più volte alla sua squadra e, come spesso accade, ha ragione lui. Il Trapani vince all’ultimo respiro, anche se è praticamente lo stesso in serie C.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Purtroppo siamo in C al 99,9% per colpa della società

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

grandi Trapani merita la serie B ♥️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

….che le squadre di Castori siano noiose,a me sembra prorio grossa,….Castori ( vedi gli anni di Carpi) ha sempre predicato intensità massima,corsa e attaccamento degli spazi. Il calcio si puo’ e si deve apprezzare non solo con il tiki taka( questo si spesso noioso e improduttivo)ma in tutte le sue varianti. Quello che conta alla fine è sempre e soltanto il risultato,questo passerà agli annali,il resto sono parole al vento….E Castori,per il suo calcio,e per quello che ha seminato a Trapani con le macerie ereditate,merita solo e soltanto applausi ed approvazioni

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Pagelle