Resta in contatto

News

Trapani, 3 anni e 2 mesi dopo la storia si ripete: retrocessione e arresti

E’ clamorosa la coincidenza con quanto accadde nel maggio 2017 ed i problemi del Trapani di fatto cominciarono proprio quella notte

Diciannove maggio 2017, 6 agosto 2020. Due date diverse, anche distanti, ma clamorosamente uguali, con il Trapani che retrocede dalla B alla C e con un suo “proprietario” o “ex”, come nell’ultimo caso, arrestato.

Dopo un decennio di tranquillità e solidità finanziaria, come forse mai era accaduto prima, i problemi del Trapani hanno avuto inizio proprio il 19 maggio 2017. I granata retrocedono in C, dopo aver perso 1-2 a Brescia all’ultima giornata e, nella notte, scatta l’operazione Maremostrum che porta agli arresti dell’armatore Ettore Morace, presidente della Liberty Lines, la società che deteneva il 50% del pacchetto azionario del Trapani.

Giovedì, invece, pochi minuti prima che il Collegio di Garanzia del Coni annunciasse il verdetto, respingendo il ricorso del Trapani, arriva l’ufficialità dell’arresto di Maurizio De Simone, l’ex amministratore delegato granata.

Due coincidenze incredibili, sicuramente atipiche che gettano nello sconforto i tifosi trapanesi. Il rischio è quello di finire nel baratro, perché Petroni ha annunciato la volontà di proseguire con il Trapani  e di iscrivere la squadra in serie C, ma occorre anche comprendere quale sarà l’impegno economico della Alivision in un torneo che già si presenta agguerritissimo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Franco
Franco
11 mesi fa

Tanta tristezza e amarezza per come sono andate le cose. Ma la squadra ha compiuto comunque una bellissima impresa sportiva guadagnandosi la salvezza sul campo, non risparmiandosi mai su ogni pallone. Questi ragazzi sono stati fantastici e non li dimenticheremo mai. Pensiamo soprattutto a loro in questi momenti per tirarci su il morale…..
Grazie ragazzi !!! FORZA TRAPANI sempre !!!

Altro da News