Resta in contatto

News

Da Trapani a Trapani, Brevi cerca il riscatto dopo il… pianto

L’ormai prossimo allenatore dei granata venne eliminato ai playoff proprio dal Trapani nella sua miglior stagione di sempre, quando guidava la Cremonese

A Trapani svanì il suo sogno di conquistare la serie B in quella che, ancora oggi, rimane la sua migliore stagione da allenatore. Da Trapani vuole ricominciare, per rilanciarsi dopo tre campionati nei quali è sempre subentrato, non partendo mai dall’inizio.

Oscar Brevi, ormai prossimo allenatore dei granata, con il Trapani ha un conto aperto da nove anni. Nel 2011-12 era alla guida della Cremonese, inserita nello stesso girone del Trapani, in Prima Divisione, con i granata che apparivano lanciati verso la promozione diretta. Poi la squadra si bloccò e furono necessari i playoff, quindi, nelle semifinali, da secondi i granata dovettero affrontare la quinta, proprio la Cremonese allora allenata da Oscar Brevi, in quel momento giovane allenatore promettente. Ma dall’altra parte c’era un altro giovane tecinco promettentissimo, Roberto Boscaglia che condusse i granata in finale, anche se fu necessario soffrire con due pareggi per 1-1.

Nella gara di andata il Trapani recupererò l’iniziale vantaggio dei lombardi con Pirrone ad inizio secondo tempo, mentre nella gara di ritorno i grigiorossi si sentivano già in finale dopo il gol di Coralli ad inizio ripresa, considerato che il Trapani faticava parecchio, ma nel finale fu ancora un gol di Pirrone a riequilibrare l’incontro, portando i granata in finale dove, però, avrebbero perso contro il Lanciano. Ad Oscar Brevi, però, restò tanto amaro in bocca, ma ora ha la possibilità di far sua quella piazza e quello stadio nel quale vide svanire parte dei suoi sogni nove campionati addietro.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News