Resta in contatto

News

Trapani, i calciatori non ne possono più: “Imbarazzante” (VIDEO)

Saltato l’ennesimo allenamento, Felice Evacuo parla a nome della squadra e chiede l’intervento delle istituzioni sportive

Imbarazzante. E’ l’aggettivo con il quale Felice Evacuo definisce l’attuale momento del Trapani dopo il mancato allenamento pomeridiano.

Il bomber granata, infatti, ha parlato a nome dei calciatori per testimoniare l’incredibile situazione che gli atleti sono costretti a vivere da 16 giorni, tra mancati allenamenti per porte chiuse o perché la società non riesce a garantire i requisiti previsti dal protocollo anti-Covid.

Anche questo pomeriggio tutti i calciatori. convocati dall’allenatore Daniele Di Donato. si sono presentati allo stadio. A differenza della mattina i cancelli erano aperti, ma mancavano i dipendenti, così l’allenamento è saltato.

“Questa è l’ennesima dimostrazione che la società non è stata in grado di adempiere ai propri obblighi, sanitari ed organizzativi – sono le prime parole di Evacuo che ha parlato avendo al fianco Luperini e Pettinari e, alle spalle, il gruppo di giovani della Primavera –, perché mancano delle figure essenziali. Noi vorremmo poterci allenare, ma dal 3 settembre siamo impossibilitati a farlo. La squadra è qui ed è al completo, la società, invece, in 16 giorni è riuscita ad organizzare un solo allenamento collettivo, ieri mattina, agli ordini di mister Di Donato”.

Il pensiero va alla anche tifoseria che assiste attonita all’incredibile susseguirsi di vicende negative. “I tifosi sono da elogiare, perché la tifoseria è sempre stata vicina alla squadra, come dopo la partita con il Crotone con l’ipotetica salvezza, sfuggita non per colpa nostra ma per demeriti societari”.

Quindi, l’affondo: “Speriamo che le istituzioni sportive possano intervenire il prima possibile perché questa situazione sta diventando imbarazzante e mortificante per noi professionisti che amiamo il nostro lavoro e lo vorremmo svolgere giorno dopo giorno. Ma la società ce lo impedisce”.

Evacuo ribadisce il concetto che “vorremmo avere il diritto-dovere di allenarci e presentarci al meglio contro la Casertana. Ma, come è stato testimoniato, da 16 giorni abbiamo svolto un allenamento. Pensare alla prima di campionato mi sembra imbarazzante”.

Gianluca Pellino arriverà a Trapani lunedì e in diverse interviste si è anche scagliato contro la squadra per l’atteggiamento “antisindacale” di alcuni atleti. “Dispiace essere giudicati da una persona che non abbiamo ancora conosciuto. Avremmo voluto che, dopo aver rilevato il 10% del Trapani, si fosse presentato qui per stringerci la mano, in modo da conoscerlo. Spiace che si esprimano giudizi, trovandosi a mille e passa chilometri da qui, su persone che giorno dopo giorno pensano al Trapani”.

Sempre Pellino ha riferito che in mattinata la squadra non si è potuta allenare per delle intimidazioni di “pseudo-tifosi”. Evacuo, però, smonta il caso. “Noi siamo arrivati prima delle 9 ed il cancello era chiuso. Non abbiamo visto assistito ad alcun atto di violenza e ce ne siamo ritornati nelle nostre case, come facciamo da 15 giorni”.

Il video della conferenza di Evacuo

In diretta dallo stadio Provinciale

Publiée par TrapaniGranata.it sur Samedi 19 septembre 2020

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Salvatore
Salvatore
2 mesi fa

È una vergogna, pensiamo che alla prima di campionato questi ragazzi ci devono mettere la faccia e le gambe q.
Signor Pellino se ci sei batti un colpo, tira fora i piccioli e paga i cristiani che hanno famiglia. Comunque questi signori potevano protestare prima e non arrivare a questa situazione imbarazzante.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da News