Resta in contatto

News

#InterTrapaniDay, ecco cosa fanno oggi i granata di San Siro

Molti ancora giocano, diversi si sono ritirati e c’è pure chi ha abbandonato il calcio poco dopo trasformandosi in un cantante rap

I calciatori dei Trapani che hanno affrontato l’Inter a San Siro in Coppa Italia oggi nella maggior parte dei casi sono ancora nel mondo del calcio. Qualcuno, però, ha staccato la spina, mentre, certamente il caso più eclatante è quello di Vettraino che ha lasciato il pallone a 25 anni, rigenerandosi in cantante rap: Drillionaire.

Vediamo cosa fanno oggi i granata di allora:

ABATE. Giovannino è sempre nel mondo del calcio e dopo il ritiro è diventato allenatore. Quest’anno è il “secondo” alla Viterbese.

BASSO. L’esterno per eccellenza dell’era Boscaglia quest’anno è entrato a far parte dello staff dirigenziale del Genoa, voluto da Faggiano. In precedenza, per tre stagioni, era stato capo del settore giovanile della Lavagnese.

CACCETTA. Il centrocampista palermitano quest’anno si è trasferito alla Lucchese, nel girone A di serie C, con cui ha giocato 4 partite.

CIARAMITARO. Smesso di giocare, si è avvicinato al mondo dei procuratori ed oggi collabora con Beppe Accardi. E’ rimasto legatissimo al Trapani.

CRIMALDI. L’attaccante, cresciuto nelle giovanili granata, era arrivato anche a giocare in Eccellenza con la Lomellina. Ora è in D con il Caravaggio, con cui ha giocato solo 15 minuti.

DAI’. La bandiera del Trapani, partito dall’Eccellenza ed arrivato a San Siro, quest’anno doveva guidare l’Under 17 del Trapani, ma l’estromissione dei granata ha cancellato questa possibilità.

DJURIC. L’airone bosniaco ha continuato a girare il mondo, andando in Inghilterra e poi tornando in Italia. Adesso sembra aver trovato casa a Salerno, in B.

DOLENTI. Dopo l’addio al Trapani è ritornato nella sua San Cataldo ed ha giocato nella Sancataldese, fra D ed Eccellenza, in 6 delle ultime 8 stagioni. Le altre a Mazara e Geraci.

FEOLA. Il centrocampista sardo non ha più visto la B e, dopo l’esperienza al Bari in D, quest’anno gioca nel Casarano, sempre in D, ma quest’anno non ha ancora giocato un solo minuto.

GAMBINO. Lo scorso anno ha intrapreso la carriera da allenatore, facendo il vice al Rot Weiss Ahlen, squadra tedesca che milita nel campionato di quarta divisione. Fino all’esonero di 10 giorni fa.

GARUFO. L’uomo delle promozioni (3 su 3 nelle ultime stagioni), quest’anno è al Catanzaro, in serie C, in prestito dalla Reggina dove tornerà a fine campionato.

IUNCO. Ha appeso le scarpe al chiodo e si è trasferito a Verona dove, un po’ come Tedesco ed Amoroso, impartisce lezioni singole ai giovani calciatori.

MADONIA. Il gol all’Inter fu il suo canto del cigno con il Trapani. Lo scorso anno ha, poi, deciso di ritirarsi al termine dell’ultimo torneo con la Panormus.

MANCOSU. Il “Saetta McQueen” del Trapani continua a far gol: prima a Bologna, poi in Canada ed ancora oggi alla Virtus Entella, in serie B.

MARCONE. Il portiere italo-rumeno gioca ancora oggi e, da poco, ha firmato con il Potenza di Ezio Capuano, in serie C.

MARTINELLI. Il difensore lasciò Trapani poco dopo trasferendosi al Bassano. Quindi, nel 2016 si ritira e, poi, ha partecipato al corso per conseguire il patentino da allenatore Uefa B.

NORDI. E’ il primo anno nel quale non gioca, anche perché nello scorso torneo ha subito un grave infortunio alla spalla quando militava nella Sicula Leonzio, in C.

PACILLI. Quest’anno si era ritrovato svincolato dopo l’esperienza alla Viterbese delle ultime stagioni. Ma ad ottobre ha firmato con la Casertana, in serie C.

PAGLIARULO. Rimasto senza contratto con il Trapani, prima dell’esclusione dei granata dalla C, adesso si è accasato al Dattilo, in serie D.

PRIOLA. Aveva cominciato la stagione al Picerno, in serie C, ma dopo la retrocessione a tavolino in D, è ritornato in terza serie trasferendosi al Bisceglie.

TERLIZZI. Smesso con i granata, ha proseguito da calciatore fino all’esperienza al Paceco. Quest’anno, invece, è l’allenatore dell’Under 16 della Lazio.

VITALE. L’esordio in B ha rappresentato il suo apice. Poi, invece, una discesa: Sorrento e Tuttocuoio in C prima del Paceco in D e del Cinisi in Prima categoria.

VETTRAINO. La grande svolta nel 2018, quando aveva ancora 25 anni. Ha detto addio al calcio diventano un producer rap, con il nome d’arte di Drillionaire.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News