Resta in contatto

News

Trapani, la città attende il nuovo futuro

Una riunione online e la pubblicazione dell’avviso pubblico per la nuova società granata sono alle porte. Giorni decisivi per avviare l’iter di ripartenza dalla serie D

La bozza dell’avviso pubblico per la nuova società di calcio del Trapani è pronta. Mancherebbero gli ultimissimi accorgimenti di un lavoro giunto quasi alla conclusione dopo settimane e mesi di consultazioni varie da parte del Comune di Trapani. 

Una società legata al territorio trapanese e le forti richieste di garanzie economiche di chi vorrà intraprendere l’avventura in granata sarebbero alla base dell’avviso pubblico che segnerà la ripartenza del calcio a Trapani dalla serie D. 

Nel frattempo, il Comune di Trapani è pronto ad organizzare una riunione online. Un summit esplorativo al fine di eventuali collaborazioni tra più soci. Renato Picciotto ed Ettore Minore sono i nomi presenti sul tavolo del sindaco Giacomo Tranchida, ma sembra esserci spazio solamente per un protagonista.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lucio
lucio
3 mesi fa

SINDACO, ATTENTO A QUELLO CHE FAI,NON ROVINARE QUEL BRICIOLO DI SPERANZA CHE E’ RIMASTO, TRAPANI VUOLE SOLO RENE’DE PICCIOTTO. SINDACO CI SENTI: RENE’ ,RENE’ TRAPANI E’ CON TE, TUTTI GLI SCIACALLI TIENILI PER TE!!!!

Ros
Ros
3 mesi fa

Tranchida se ne è capace faccia il Sindaco e pensi ai problemi della città (fognature ecc.) lasci il calcio a chi è competente. Chi mette i soldi decide, non si possono imporre figure improponibili come fatto in passato con Pace e Marino.

Tommy
Tommy
3 mesi fa

Il Trapani calcio deve avere un solo padrone ,
se si inizia con soci ed altri nel consiglio di amministrazione come il comitato , come vorrebbe il sindaco Tranchida allora è meglio che non nasce nulla perché sarebbe ennesimo
buco nell’acqua
Tranchida faccia il bando e non intervenga sennò nel giro di auliche mese ci troviamo come è peggio di prima

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News