Resta in contatto

News

Trapani, Ferrante: “Lasciati fuori Figc ed ex Provincia”

Secondo il consigliere comunale i due enti potevano dare un ampio supporto nella fase della scelta del nuovo sodalizio che segnerà la ripartenza del calcio

Entro giovedì il Trapani sarà nuovamente presente nella cartina geografica del mondo del pallone. La settimana prossima, infatti, la commissione nominata dal sindaco Giacomo Tranchida sceglierà a chi affidare il titolo sportivo della città di Trapani tra Daniele Genna, che rappresenta degli imprenditori terzi o Ettore Minore.

È proprio sulla commissione che il consigliere comunale Domenico Ferrante è intervenuto nel corso della riunione del Consiglio Comunale di giovedì sera: “Mi fa piacere che sia stato dato un termine breve per la scelta, considerato che di tempo ne è stato perso veramente tanto. Il bando è stato preparato dal notaio Camilleri, questo significa che l’amministrazione aveva riconosciuto in quel professionista delle qualità. Mi aspettavo quindi che un soggetto terzo viene inserito per partorire il bando si dia fiducia a questa persona, ma dopo non lo leggo tra i nominativi che devono ragionare sulla scelta”.

Domenico Ferrante non intendeva fare polemica sulle personalità scelte (Giovanni Panepinto, Giovanni Basciano e Gildo La Barbera), ma per il consigliere il notaio Saverio Camilleri e rappresentanti della Figc e del Libero Consorzio potevano realmente dare una collaborazione: “Se dobbiamo avere un progetto avallato dalla Figc, perché non sono stati coinvolti soggetti competenti in materia? A Trapani abbiamo la pecca di non avere uno stadio, ma l’ente Provincia ne è proprietario. A gestire il Libero Consorzio è il dottor Cerami, il cui curriculum  è di tutto rispetto considerando che è da trent’anni nel Tribunale Federale e Corte Federale d’Appello. Un’esperienza in Figc che noi ci sogniamo”. 

Non solo Camilleri e Cerami, ma anche altre figure potevano rientrare nella commissione a detta del consigliere comunale: “A Fulgatore c’è Francesco Gammicchia, un delegato dell’assemblea regionale della Figc ed è nel mondo dello sport da sempre. Abbiamo degli esperti del territorio e nominiamo altri soggetti. La ratio credo che vorrebbe che si ragionasse con chi è di competenza”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Anna Peralta
Anna Peralta
1 mese fa

ragione hai, ma di trasparente in questi “politici” non c’è niente.. perciò non ci meravigliamo… se per partorire un bando ( senza senso e che non è servito a niente) c’hanno messo 7 mesi, ora che hanno capito di aver fatto una figura di m…. si stanno sbrigando…

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News