Resta in contatto

News

Trapani in coda nella valorizzazione dei giovani: ecco perché

I granata si ritrovano al penultimo posto perché utilizzano juniores provenienti dalle società professionistiche

Il Trapani è in coda alla speciale classifica del progetto “Giovani D Valore” perché impiega calciatori in prestito da società professionistiche.

I granata, nella graduatoria aggiornata oggi dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, riservata agli juniores e che si riferisce al loro impiego, occupano soltanto il penultimo posto, appena sopra l’Acireale. Un piazzamento, quindi, poco edificante, ma la graduatoria assegna una premialità maggiore a quelle società che impiegano calciatori under che non provengono da ex squadre professionistiche.

Il Trapani quest’anno, infatti, sta utilizzando diversi calciatori under, ma la stragrande maggioranza di questi provenie da società professionistiche, come Cultraro, in prestito dal Lecce o, ancora, Recchia, il secondo portiere, arrivato in granata sempre in prestito dal Pescara. O, ancora, per proseguire, con Stiven Meti anche lui in prestito, ma dalla Triestina. E poi c’è Solimeno, arrivato dal Benevento, ma sempre in prestito. Le presenze di questi calciatori, definiti “giovani di serie”, infatti, non concorrono al punteggio della squadra, perché il regolamento del progetto “Giovani D Valore”, proprio non assegna punti a quelle società che impiegano questi calciatori. Nella passata stagione, invece, il Dattilo arrivò al quarto posto nella graduatoria, ma soltanto perché non impiegava nessuno dei “giovani di serie” delle squadre professionistiche.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News