Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

Faggiano: «Intitolate lo stadio di Trapani a Morace»

Il direttore sportivo nel ricordo del Comandante sposa la proposta comune a molti tifosi granata: quello di far denominare l’impianto al presidente più vincente della storia del club granata

Stadio Provinciale “Vittorio Morace”. L’argomento è noto da tempo ed adesso alla morte del Comandante rimbomba tra i commenti dei tifosi granata che chiedono la denominazione dell’impianto sportivo al presidente più vincente della storia del club.

Un’idea sposata anche da Daniele Faggiano, direttore sportivo dei trapanesi nel periodo assai florido della maglia granata, con la promozione in serie B ed i successivi campionati, che portarono il Trapani a sfiorare anche la serie A: «Speravo che questo giorno non dovesse mai arrivare, però penso che adesso gli enti predisposti possano intitolare lo stadio al Comandante Vittorio Morace. Penso che se lo meriti un riconoscimento così importante, per quanto fatto per la maglia del Trapani. Mi viene la pelle d’oca al pensiero di ciò che abbiamo vissuto ed è giusto che sia adesso così». 

Faggiano, poi, nel ricordo di Vittorio Morace, morto all’età di 81 anni, afferma a trapanigranata.it: «È stato e sarà sempre un punto di riferimento importante per me, come uomo, personalità, carisma e penso che sarà una mancanza per me, nonostante non lo sentissi da tempo. Mi tenevo aggiornato grazie alla sua famiglia, a cui va la mia vicinanza. Morace sarà una mancanza per tutta Trapani e per tutti i trapanesi. Era il Comandante».

Morace deve tanto a Faggiano ed altrettanto viceversa. Il Trapani ha toccato il punto massimo con la promozione in serie B e la finale persa con il Pescara per la serie A. Un rapporto umano, costruito nel tempo insieme alle professionalità in campo: «Ho dato tutto per lui – dice il diesse – e lui era la nostra carica quando eravamo abbattuti, senza troppe parole. Quando doveva essere duro con me lo è stato ed io gli ho dato retta, perché aveva ragione lui. C’è stato sempre un confronto vero e non da direttore sportivo e presidente, perché lui per tutta la famiglia Trapani è stato un genitore che cercava di dare la pacca sulle spalle a tutti i suoi dipendenti».

Trapani un trampolino per la carriera di Faggiano, anche grazie a Morace: «Se sono stato tanto ben voluto a Trapani è anche grazie a lui, perché lui mi ha guidato. Solo questo periodo deve essere triste, perché ci dobbiamo ricordare di lui, come il Comandante che ha dato tanto al calcio e alla città di Trapani».

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Esclusive

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.