Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Trapani, una stagione alla Zamparini… o anche peggio!

Da quando La Rosa ha rilevato la maggioranza della società si sono alternati 3 direttori generali, 2 direttori sportivi e 2 allenatori. E due ruoli ora sono pure scoperti…

Il Trapani come il Palermo del miglior Zamparini. O, se possibile, anche meglio, o peggio, in base ai punti di vista. Da quando l’attuale presidente La Rosa ha acquisito la maggioranza delle quote, infatti, è stato un continuo via-vai di direttori e di allenatori ed ora, che non siamo neanche a metà stagione, il bilancio parla di 6 persone che hanno ricoperto i tre più importanti ruoli, due dei quali al momento sono vacanti.

Direttore generale

Il primo fu Antonello Laneri. Era lui il direttore generale nel momento del passaggio di consegne tra Mazzara e La Rosa. Anzi, è stato colui che ha permesso la buona riuscita dell’operazione, ma i contrasti sono sorti ben presto, tanto che il 4 luglio ha rassegnato le dimissioni, venendo sostituito da Graziano Strano, inizialmente individuato per il ruolo di club manager. Con l’addio di Laneri è arrivata la promozione, ma ha ricoperto il ruolo di dg per circa un mese, perché l’8 luglio ha rassegnato le dimissioni in seguito alla squalifica rimediata come dirigente di beach soccer di una squadra etnea. Dopo 3 settimane di vuoto è arrivata la nomina a dg di Mario Marino, ad oggi il direttore più longevo: “ben” 89 giorni, considerato che anche lui si è dimesso, lasciando l’incarico il 22 novembre.

Direttore sportivo

Il primo ad essere scelto era stato Fabio Arena, però, non ufficializzato. Era il ds “in pectore”, ma l’accordo non è mai arrivato, così, alla fine, la società decise di puntare su Agatino Chiavaro, che aveva lasciato Acireale il 20 giugno. Ma anche in questo caso la “storia” è durata soltanto qualche mese, perché, oggi è arrivata l’ufficialità dell’addio, peraltro già avvenuta quasi una settimana addietro, quando lo stesso Chiavaro si era recato in sede per salutare i dipendenti e prendere tutti gli effetti personali.

Allenatore

Qui il presidente La Rosa ha avuto le idee chiare sin dall’inizio. Ha deciso di puntare tutto su Alfio Torrisi, non volendo ascoltare quei dirigenti che, invece, proponevano altri nomi. Torrisi, però, ha fortemente deluso, perché con una rosa di sicuro affidamento, piena di calciatori vincenti e ben pagati, si è subito distanziato dalla vetta della classifica, condannando i granata ad una stagione diversa da quella che ci si aspettava. Così, lo stesso La Rosa ha deciso per il cambio, chiamando Alessandro Monticciolo. A lui, oggi, l’arduo compito di portare in porto una nave nella quale è rimasto l’unico timoniere, senza un direttore generale e senza un direttore sportivo…

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News