Resta in contatto

Approfondimenti

Up&Down, il Trapani saluta Baldini che si era “auto-bocciato”

L’ormai ex allenatore granata dopo il ko con il Pisa aveva spiegato di averle provate tutte per evitare un approccio sbagliato da parte della squadra, ma ogni tentativo era risultato vano

UP

BENEVENTO. La squadra di Pippo Inzaghi non conosce soste. Anche nell’ultimo turno le Streghe hanno vinto, superando 2-0 il Livorno, dimostrando di non avere cali di concentrazione quando si affrontano le “piccole”.

JUVE STABIA. Sotto 0-2 sul campo del Chievo, le Vespe non si sono arrese. Hanno continuato a giocare come vuole l’allenatore Fabio Caserta e sono riuscite in una vera e propria impresa: segnare tre reti in 45 minuti al Chievo Verona, ribaltando il risultato e conquistando 3 punti fondamentali per la salvezza.

SALERNITANA. Una vittoria che sa di svolta per i campani. La squadra di Ventura è riuscita a rimontare il Crotone, mostrando di essere “attaccata” al proprio allenatore. Anche in questo caso, come per la Juve Stabia, un successo importante in ottica salvezza.

DOWN

BALDINI. L’ormai ex allenatore del Trapani finisce sul banco degli imputati. Sia per la sconfitta con il Pisa che per gli otto gol incassati in due turni di campionato, ma anche per l’atteggiamento della squadra. Nel dopo partita ha spiegato di aver provato in ogni modo a tenere alta la concentrazione della squadra fin dall’inizio delle gare, evitando di incassare gol subito. Ma, al tempo stesso, ha ammesso di non esserci riuscito. Evidentemente non si è fatto capire dai suoi giocatori e la dirigenza ne ha tratto le giuste conseguenze. Esonerandolo.

EMPOLI. I toscani continuano a non ingranare ed anche nell’ultimo turno sono stati battuti 2-0 dalla Virtus Entella. Una sconfitta che fa scivolare l’Empoli al tredicesimo posto, soltanto due punti sopra la zona play-out. Classico esempio nel quale il cambio di allenatore non paga.

COSENZA. Come il Trapani, i Lupi devono cercare di costruire la loro salvezza in casa. Ma nell’ultimo turno sono stati battuti a domicilio da un Pordenone che ha anche giocato in dieci. Anche per i rossazzurri la strada che porta alla salvezza si fa difficile.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti