Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Giacomarro, metronomo marsalese a Trapani

Centrocampista di grande sostanza e di ampie vedute, ha giocato con i granata per una stagione e mezza, dal ’93 al ’95, conquistando la promozione in serie C-1

Il metronomo. E’ l’aggettivo adatto per definire Domenico Giacomarro. Un centrocampista completo, capace di dettare i ritmi e di trovare anche la via del gol. Di lanciare i compagni e di fermare gli avversari.

Nato a Marsala il 29 gennaio 1963, 57 anni fa, Giacomarro è arrivato al Trapani in vista della stagione 1993-94, quella che ha segnato il ritorno dei granata tra i professionisti dopo l’ingloriosa fine della precedente società nell’89-90. Nel novembre 1989 aveva esordito in serie A con la maglia del Verona nella sconfitta interna contro l’Inter ed era un calciatore che, a 30 anni, voleva ancora giocarsi le sue opportunità. Nella sua prima stagione a Trapani ha giocato 32 partite, 28 (con un gol decisivo sul campo del Savoia nella vittoria per 1-0) nella C-2 1993-94 vinta dai granata, e 4 in Coppa Italia.

Nella stagione successiva, in C-1, però, le cose non vanno come si aspettava. Parte titolare in Coppa e in campionato, ma gioca soltanto cinque partite, (3 in campionato e 2 in Coppa Italia), quindi lascia Trapani per passare alla Nissa. Complessivamente per lui, quindi, le presenze con il Trapani sono state 37, 31 in campionato e 6 nella competizione nazionale.

Prima di approdare al Trapani, Giacomarro ha giocato con Juve Stabia, Ligny Trapani, Ragusa, Licata, Triestina e Verona e, dopo la sua avventura in granata, alla Nissa chiudendo la carriera con Ragusa, Marsala, Altamura ed ancora Ragusa.

Appese le scarpette al chiodo, ha cominciato ad allenare. Ha cominciato con il Ragusa per passare al Marsala. La lista è lunghissima ed ancora oggi siede in panchina, all’Az Picerno, squadra lucana che milita in serie C dopo che lo scorso anno l’ha condotta alla vittoria del campionato di serie D. Un successo che sa di miracolo sportivo per un Giacomarro che, ancora oggi dalla panchina, continua ad essere il ‘metronomo’.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tre stagioni in granata, ma soltanto una presenza per il calciatore lombardo: 21 minuti a...
Il portiere brasiliano era arrivato in prestito dal Verona nel 2015-16, quando i granata dopo...
La sua è una lunghissima militanza in granata: dalla Berretti alla prima squadra, dalla D...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta ...
Tifo granata