Resta in contatto

Approfondimenti

Trapani: a Salerno è sempre difficile, ma all’Arechi…

Soltanto due volte i granata sono tornati vittoriosi dalla trasferta in Campania, ma il bilancio è negativo soprattutto per le gare giocate nel vecchio ‘Vestuti’. All’Arechi 2 precedenti con una vittoria

Ventuno trasferte a Salerno con 2 vittorie, 5 pareggi e 14 sconfitte. E’ questo il bilancio delle sfide giocate in Campania fra il Trapani e la Salernitana che, peraltro, resta avanti anche nel conteggio complessivo, prendendo in considerazione anche le gare disputate in Sicilia. In tutto le due compagini granata si sono affrontate 43 volte con 14 vittorie del Trapani, altrettanti pari e 15 affermazioni dei campani

La prima sfida tra le maggiori formazioni delle due città risale al 1933-34, in I Divisione, e la Salernitana supera la Juventus Trapani per 2-0, mentre l’anno dopo, sempre in I Divisione, i padroni di casa vincono 4-1. Le due squadre si ritrovano contro dopo più di 20 anni. Nel 1958-59, in serie C, il Trapani vince 3-2 a Salerno ribaltando l’iniziale 0-2 grazie ai gol di Magheri, Zucchinali e ancora Magheri. L’anno dopo, sempre in C, finisce pari, 2-2 con reti trapanesi di Tranchina e Magheri.

Per tutti gli anni Sessanta si gioca sempre in C e si parte nel 1960-61, quando la Salernitana vince 1-0. Nel 1961-62 i padroni di casa si impongono 3-1 (Mazzei per il Trapani), e nel 1962-63 finisce ancora pari: 0-0. Nuovo ko nel 1963-64 per 0-2 e nel 1964-65 il Trapani torna con un punto (0-0), quindi il decennio termina con 3 ko: 3-1 nel 1965-66, 1-0 nel 1967-68 e 2-0 nel 1968-69.

La serie nera prosegue con la sconfitta per 2-1 nel 1969-70 e nel 1972-73 per 1-0. Nel 1973-74 si interrompe almeno la striscia di ko consecutivi, con il pareggio per 1-1 grazie alla rete messa a segno da Casisa, ma è un “fuoco di paglia”, perché nel 1974-75 arriva una nuova sconfitta, per 1-0. Nel 1975-76 la partita si conclude con un altro pareggio, per 0-0, quindi, gli ultimi due precedenti del decennio sono negativi. Prima la sconfitta per 1-0 nel 1976-77 e poi quella per 2-1 nel 1977-78 con momentaneo pari granata di Luzi.

Al termine di quel periodo, la Salernitana è rimasta pressoché in pianta stabile in B con qualche torneo anche in A, mentre il Trapani ha compiuto il percorso inverso. Così si è dovuto attendere 37 anni per un nuovo scontro tra Salernitana e Trapani ed il ritorno in Campania, nel nuovo stadio ‘Arechi’ inaugurato nel 1990 al posto del ‘Vestuti’, non poteva che essere più dolce. Nel campionato di serie B 2015-16 Nicola Citro, campano di Fisciano, paese a pochi chilometri da Salerno, mise a segno il gol vittoria (nella foto l’esultanza con i compagni di squadra) realizzando la rete decisiva dopo soli 4 minuti ed interrompendo un digiuno di successi trapanesi che andava avanti da 58 anni. Meno dolce, invece, l’ultimissimo precedente, risalente al torneo 2016-17, sempre in serie B, la Salernitana si è imposta per 2-0 grazie a due gol messi a segno nei primi undici minuti. Al settimo a sbloccare il punteggio è stato Vitale, mentre quattro minuti dopo Donnarumma, oggi al Brescia in serie A, ha raddoppiato chiudendo, di fatto, i conti in favore dei padroni di casa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a TRAPANI su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti