Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Il Trapani è vivo, ma non basta: il riscatto serve adesso

In una settimana i granata giocheranno tre partite che chiariranno le reali possibilità di poter lottare fino alla fine per la salvezza: sabato c’è la Juve Stabia fuori, poi l’Entella in casa e l’Empoli in trasferta

Fermare la seconda in classifica, dopo aver colpito un palo ed una traversa, per una squadra che mira alla salvezza, dovrebbe essere un risultato positivo. Che infonde morale a tutti. Eppure non è così per il Trapani.

Contro lo Spezia è andata in scena la classica partita alla Castori. Magari chi vorrebbe il bel gioco è rimasto deluso, ma la squadra è stata concreta. Ha trovato un gol, ha colpito un palo ed una traversa ed è andata più vicina alla vittoria rispetto che agli avversari che venivano da cinque vittorie consecutive. Però il problema di fondo è che la classifica dei granata piange. Certo, non da adesso, ormai lo fa dall’inizio del campionato, ma quando le giornate alla fine del torneo si riducono sempre più, tutto diventa più difficile.

La squadra ha mostrato di essere con il suo allenatore e di aver capito gli errori commessi a Cremona. Però i play-out sono a 6 punti di ritardo, 7 se si considera come la Cremonese, che peraltro deve recuperare la partita rinviata con l’Ascoli, abbia lo scontro diretto a favore. Per invertire la tendenza occorrono soltanto un paio di successi consecutivi ed a riguardo la prossima settimana sarà decisiva, perché di partite ne saranno in programma 3 in 7 giorni: sabato 29 febbraio a Castellammare di Stabia contro la locale Juve Stabia, mercoledì 2 marzo in casa con l’Entella e sabato 7 marzo ad Empoli.

Tre gare che, con ogni probabilità, diranno tanto se non tutto sulle reali possibilità del Trapani di poter quantomeno lottare per la salvezza fino alla fine del torneo. Dopo la trasferta di Empoli, infatti, mancheranno dieci partite al termine della stagione, quindi 30 punti ed occorre presentarsi allo sprint finale in condizione di poter ancora dire la propria, quantomeno dimezzando l’attuale ritardo dalle rivali per un posto nei play-out. La salvezza diretta al momento è fuori portata.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti