Resta in contatto

Settore giovanile

Coronavirus, stop fino al 15 marzo dei campionati giovanili nazionali e regionali

Scatta la sospensione, fino alla metà di questo mese, dei vari tornei al fine di prevenire la diffusione e il contagio dal Covid-19

Visto l’evolversi della situazione epidemiologica la Ficg, per precauzione e in osservanza a quanto sancito dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, ha deciso per la sospensione dei campionati giovanili nazionali e regionali allo scopo di tutelare tutti i tesserati che svolgono la propria attività a livello nazionale e territoriale.

La sospensione riguarda i campionati: Under 18, Under 17, Under 16, Under 15 Serie A e B e Serie C, compresi i campionati nazionali femminili Under 15 e Under 17, e i tornei giovanili a carattere nazionale, tra i quali: U13 Élite, Torneo U13 PRO, Torneo U14 PRO, Torneo U12 Femminile, e tutti gli altri tornei di questo tipo.

Il Campionato nazionale Primavera 2, secondo quanto deciso dalla Lega B, si terrà a porte chiuse, ed è di questa mattina la decisione di rinviare  SpeziaVenezia nel girone A e TrapaniLecce nel girone B, in programma nella nona giornata di ritorno  programmate rispettivamente per martedì  e sabato prossimo, ad altra data che sarà fissata dalla Lega B.

Nel provvedimento di sospensione rientrano anche tutte le attività organizzate direttamente dai Coordinamenti regionali Sgs , tra le quali quelle svolte Centri federali territoriali, le manifestazioni e gli eventi, le selezioni territoriali, e i corsi informativi e formativi. Tutte le attività di base, comprese le sedute di allenamento, nei Centri di base e nelle scuole, vista la difficoltà nel poter rispettare le raccomandazioni necessarie previste nel decreto (misure igienico-sanitarie – distanza interpersonale di almeno 1 metro), risultano sospese.

Per non impattare ulteriormente sul regolare svolgimento della stagione sportiva, e per garantire la massima serenità agli atleti, dirigenti, addetti ai lavori e tifosi in un momento particolarmente difficile, viene stabilito che resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del decreto “lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, (…); in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano”.

Inoltre, tenuto conto di quanto rappresentato dalla Lnd, con una nota di giovedì, relativa alla “Riprogrammazione delle Attività Agonistiche”, con la quale viene, tra l’altro, rispettata l’autonomia organizzativa dei singoli Comitati Regionali; il Comitato regionale ha disposto la sospensione di tutta l’attività dilettantistica e giovanile, regionale e provinciale, in programma da da oggi. Le date per la ripresa dell’attività saranno comunicate dopo lo svolgimento del Consiglio Direttivo di Lega di lunedì prossimo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Settore giovanile