Resta in contatto

News

Trapani, processo De Simone: ascoltato il primo investigatore

Si tratta di un maresciallo della Guardia di Finanza che ha parlato per oltre tre ore. L’ex amministratore delegato adesso è ai domiciliari, dopo essere stato per otto mesi in carcere

Più di tre ore. Tanto è durata al Tribunale di Trapani la testimonianza di un maresciallo della Guardia di Finanza che ha lavorato nelle indagini che hanno portato lo scorso 6 agosto all’arresto di Maurizio De Simone, poi scarcerato dopo otto mesi ed adesso ai domiciliari. 

L’ispettore delle fiamme gialle ha mostrato gli accertamenti, attraverso quanto raccolto all’interno delle indagini effettuate nel Trapani. La vicenda processuale riprenderà il prossimo 17 maggio.

Secondo gli investigatori De Simone avrebbe sottratto 200mila euro alla società granata di cui è stato dirigente da marzo a giugno del 2019. Tra le altre accuse nei confronti dell’ex ad ci sarebbe anche un’evasione di Iva pari ad oltre 9 milioni di euro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News