Resta in contatto

Approfondimenti

Trapani, per la risalita urgono rinforzi

Un mercato in entrata non semplice per il direttore sportivo Luca Nember, ma che dovrà portare nuova freschezza ai granata per raggiungere l’obiettivo stagione

Considerate le possibili partenze, per cercare di tentare una risalita difficile, ma non impossibile, per il Trapani servirebbero almeno quattro-cinque nuovi giocatori. Nel mercato estivo, Raffaele Rubino aveva costruito una squadra impostata sul 4-3-3 per mister Francesco Baldini.  Con il cambio della guida tecnica si è segnato anche una fine con tale modulo di gioco: Castori ha utilizzato il 3-5-2, quindi in tal senso, adesso, il direttore sportivo Luca Nember dovrà lavorare. Tra i tanti nomi usciti in queste ore, quello più caldo è quello che porterebbe a Trapani l’esterno destro di centrocampo Tomasz Kupisz, come già scritto lo scorso 30 dicembre. 

Oltre a tale innesto, il Trapani avrebbe bisogno di un difensore centrale di movimento. Se Strandberg sembrerebbe aver convinto al centro della difesa, lo stesso non si può dire del girone d’andata di Fornasier e Scognamillo: non è un caso che la difesa granata sia stata finora la più perforata con 36 reti subite. Il recupero di Del Prete può dare un grosso contributo alla causa: il giocatore ex Perugia potrebbe ricoprire i ruoli di terzo di difesa e di quinto a centrocampo. Ciò, comunque, non basterebbe per la causa granata. Considerata la possibile partenza di Andrea Dini, scavalcato nelle gerarchie da Marco Carnesecchi, il Trapani dovrebbe completare la rosa dei portieri, possibilmente con un giovane per non intaccare la lista “over”.

A centrocampo servirebbe un giocatore abile nell’impostare il gioco. Il solo Taugourdeau è parso capace di ricoprire tale ruolo: quando chiamati in causa Colpani e Corapi hanno faticato molto. Considerando, poi, possibili sviluppi nel mercato in uscita soprattutto per Taugourdeau e Corapi, per un centrocampista abile nel playmaking il dado sembrerebbe essere tratto. In attacco possibili che arrivi qualcuno che possa dare nuova linfa ai già presenti Evacuo, Pettinari e Biabiany. È chiaro che molto del mercato in entrata dipenderà dal mercato in uscita e dalle disponibilità economiche della proprietà.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti