Resta in contatto

News

Cessione del Dattilo: che intreccio con il Comune…

Dal Municipio assicurano di non aver ricevuto alcuna comunicazione ufficiale della trattativa, ma i possibili acquirenti della società biancoverde ritengono il contrario

Minore ad un passo dal Trapani. L’imprenditore entro lunedì deve presentare i documenti richiesti dal Comune e, vedendoseli accettati, riceverà in cambio il titolo sportivo, potendo così chiedere l’iscrizione in serie D. Fino a quella data, infatti, adesso appare difficile, se non impossibile, che qualcosa si possa muovere anche sull’altro lato, ossia in merito alla cessione del Dattilo.

Come abbiamo più volte riportato, l’accordo per il passaggio delle quote dall’attuale proprietà biancoverde alla nuova, capeggiata da Daniele Genna e della quale non fa più parte Pietro Pizzarotti, è stato raggiunto. Poi, però, sono sorti dei problemi inattesi e, in questo caso, ci sono due diverse ipotesi. La prima è legata al prezzo, la seconda, invece, all’avanzare della trattativa fra il Comune e Minore.

A Palazzo D’Alì assicurano di non aver mai ricevuto alcuna comunicazione ufficiale della trattativa per il passaggio di proprietà del Dattilo alla nuova cordata di imprenditori, mentre gli stessi ritengono il contrario: i vertici del Comune sarebbero stati informati dell’accordo direttamente dai protagonisti e prima del comunicato attraverso il quale dal Municipio si annunciava l’intenzione di assegnare il titolo a Minore nel caso in cui quest’ultimo avesse prodotto i documenti richiesti. Al tempo stesso, però, da Palazzo D’Alì sarebbe stata richiesta una pec attraverso la quale ‘ufficializzare’ la trattativa per la cessione del Dattilo che sarebbe diventato Trapani. Ma questo invio non è mai avvenuto, con il Comune che, subito dopo, ha annunciato l’intenzione di assegnare il titolo a Minore.

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News