Resta in contatto

News

‘Il Trapani ha il potenziale per un campionato diverso’

Massimo Morgia a metà tra allenatore e psicologo dopo la sconfitta con il Licata: ‘Non mi piace che ci facciamo condizionare dagli episodi’

Massimo Morgia non le manda a dire. L’allenatore del Trapani, nel post partita contro il Licata, ha evidenziato le criticità riscontrate nei granata e che non riguardano l’aspetto tecnico o tattico. Bensì psicologico, oltre che fisico, almeno per alcuni calciatori.

Quello principale, però, riguarda la ‘testa’, perché fino a quando i granata erano in vantaggio, il Trapani ha tenuto bene il campo. Poi, però, qualcosa è cambiato. ‘Ho visto tante facce stranite dopo il gol dell’1-1, ma una squadra che dà tutto e gioca bene non deve vergognarsi di niente. Il nostro merito è dare il 100% e lottare su ogni pallone, cercando di giocare un buon calcio. Mi dispiace, però, che gli episodi ci hanno condizionato, perché potevamo dare qualcosa in più’.

In questo caso l’allenatore si riferisce anche all’arbitro che lo ha espulso ‘soltanto’ perché lo ha invitato a dar retta al guardalinee, il quale indicava il centrocampo, convalidando il gol. ‘Non mi piace che ci facciamo condizionare dagli episodi, a volte determinati anche da errori altrui. Ci sono state circostante alquanto discutibili nel corso della gara, perché le partite non dovrebbero avere condizionamenti. Sono stato espulso perché ho fatto presente all’arbitro che il segnalinee aveva indicato il gol, e questa è una espulsione che mi pesa’.

Infine, una considerazione sulle condizioni fisiche della squadra. ‘Spano non aveva giocato mai 90 minuti e, poi, abbiam ancora diversi infortunati importanti, tra cui un under. Mancava uno squalificato in mezzo al campo, ma quelli che hanno giocato hanno fatto tutti una prestazione importante. Questa squadra ha il potenziale ed una maglia per un campionato diverso da quello che sta facendo. Ne sono convinto’.

 

Altro da News