Resta in contatto

Approfondimenti

Trapani, domenica arriva il blasonato Chievo Verona

Formazione che vanta giocatori di alto calibro che puntano subito alla risalita in Serie A, dopo la retrocessione della scorsa stagione sportiva

Scendere in serie B, per risalire al più presto in serie A: è questo l’obiettivo stagionale del Chievo Verona, prossimo avversario del Trapani domenica al “Provinciale”.

Il Chievo Verona occupa il terzo posto in classifica in coabitazione con Crotone e Cittadella. Cinque vittorie, sei pareggi e due sole sconfitte è il bottino raccolto dai veronesi.

L’allenatore è Michele Marcolini, ex giocatore dello stesso Chievo Verona ed alla prima esperienza da allenatore in serie B. Nel suo passato esperienze da tecnico con Lumezzane, Vicenza, Pavia, Santarcangelo, Alessandria e Albinoleffe: tutte panchine in serie C o Lega Pro, come precedentemente denominato il campionato.

Sulla carta si tratta di una delle formazioni più forti presenti nel campionato. I giocatori Pucciarelli, Obi, Giaccherini, Meggiorini, Brivio, Cesar, Frey e Djordevic vantano un totale di ben 1325 presenze complessive in serie A: numeri difficilmente eguagliabili da altre squadre presenti nel campionato cadetto.

Ai nomi citati, si aggiunge poi quello del trequartista Emanuel Vignato. Giovane classe 2000, cercato addirittura in estate dal Bayern Monaco.

Il Chievo Verona dovrebbe venire a Trapani schierata con il 4-3-1-2: modulo maggiomente utilizzato da mister Marcolini in questa prima fase del campionato. I tre giocatori offensivi giocano molto stretti e centrali, aprendo così gli spazi per i terzini e le mezzali. Un gioco visto a tratti, per il momento, ma che comunque ha portato beneficio alla classifica gialloblu.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti