Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Nati oggi

Domicolo, l’americano divenuto simbolo del Trapani

Centouno presenze in granata, dall’Eccellenza alla finale per la serie B. Nel mezzo tantissime gioie e qualche delusione, ma sempre con grinta, determinazione e tanto coraggio

Frank Domicolo è nato a San Pedro, negli Stati Uniti il 12 dicembre 1978, 41 anni fa ed ha incarnato alla perfezione la voglia di rivalsa e rivincita del Trapani sul finire del primo decennio degli anni Duemila.

Finito il Trapani in Eccellenza per una retrocessione sul campo aggravata da una penalizzazione di 12 punti negli anni precedenti, per la risalita ci si affidò come allenatore a Tarcisio Catanese che lo volle nell’estate 2007, in Eccellenza. E quell’anno, anche se con qualche infortunio che lo limitò, fu una colonna portante con 26 presenze complessive: 19 in campionato, 2 in Coppa Italia e 5 nei play-off. A fine torneo arrivò la promozione in serie D dopo la vittoria degli stessi play-off nei quali i granata eliminarono GattopardoMazaraBisceglie (con Domicolo che mette a segno il primo rigore nei tiri dal dischetto decisivi in Puglia dopo che a Trapani i granata si erano imposti 2-1 all’andata perdendo 1-2 il ritorno) e Ricigliano.

L’anno dopo, nel 2008-09, in serie D, mette assieme 27 presenze, 25 in campionato e 2 in Coppa Italia.

Nel 2009-10, sempre in serie D, scende in campo 20 volte: 18 in campionato, una in Coppa Italia ed una nei play-off con l’Avellino. Fu quello un torneo nel quale i granata (che avevano cambiato guida tecnica passando da Catanese a Boscaglia) chiusero al secondo posto alle spalle solo del Milazzo, venendo ripescati, poi, tra i professionisti.

Nel 2010-11 il Trapani è in Seconda Divisione, categoria ormai che non esiste più e che si trovava tra l’attuale serie C e la serie D, e lui scende in campo 14 volte: 7 in campionato, 4 nei play-off (Neapolis e Avellino) risultando tra i migliori, 2 nella Coppa Italia maggiore e una nella Coppa Italia di serie C.

Infine, l’ultima sua stagione in granata è nella Prima Divisione 2011-12 con 14 presenze complessive: 8 in campionato, una in Coppa Italia maggiore, 2 in Coppa Italia di serie C e 3 nei play-off, compresa l’amara finale con il Lanciano, quando per andare in serie B bastava pareggiare la gara di ritorno e, pur trovandosi avanti 1-0 dopo pochi minuti ed in superiorità numerica, i granata collassarono perdendo 1-3.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Nati oggi