Resta in contatto

News

Coronavirus, l’algoritmo che fa discutere: Gravina sbotta

Il presidente della Figc torna su alcune affermazioni polemiche rivolte al cosiddetto algoritmo che crea perplessità agli addetti ai lavori

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, risponde piccato a tutti coloro i quali hanno sollevato perplessità su quello che è stato ribattezzato “l’algoritmo Gravina”. Attraverso quest’ultimo, in buona sostanza, si dovrebbe definire la classifica finale in caso di nuova sospensione dei campionati a causa del Covid-19. Ovviamente, in tal caso, non si giocherebbero più le partite rimanenti, ma scatterebbero dei piani alternativi, tra i quali si valuta anche l’algoritmo. Le polemiche che sono piovute addosso al massimo dirigente della Federcalcio sono state tante, e lo hanno indotto a replicare per chiarire la vicenda.

«L’obiettivo è assegnare in campo i verdetti di questo campionato. Cambiare format – afferma Gravina intervistato da Il Mattino in corsa sarebbe stato necessario se non ci fossero state le condizioni per la ripartenza. È stato sollevato molto rumore senza nemmeno conoscere di cosa di tratta. Non vogliamo chiamarlo così? Chiamiamolo criterio per la definizione delle graduatorie ispirato al merito sportivo. Se il campionato si dovesse fermare un’altra volta, non ritengo giusto, ad esempio, cristallizzare la classifica senza tenere conto delle gare che restano da giocare, con club che magari ne hanno giocate di meno rispetto ad altri. Sarà ispirato a un principio di equità e buon senso».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News