Resta in contatto

News

Trapani, Foffo inibito: ecco le motivazioni

Il Tribunale Federale Nazionale ha inflitto la sanzione di quattro mesi e dieci giorni al presidente all’epoca dei fatti e settantamila euro alla società granata, poi fallita

Nessuna comunicazione del proprio organigramma e della propria organizzazione societaria al momento della partecipazione del campionato di serie C 2020/2021. Con questa motivazione il Tribunale Federale Nazionale ha inflitto l’inibizione di 4 mesi e 10 giorni a Luigi Foffo, presidente del Trapani all’epoca dei fatti.

Al contempo la società granata, poi estromessa e dichiarata fallita a dicembre, è stata sanzionata con un’ammenda di settantamila euro. Somme che, adesso, dovrà gestire il curatore fallimentare in base a quanto ricavabile economicamente dal club fallito.

Nella fattispecie il Trapani e l’allora presidente Luigi Foffo dovevano depositare una scheda informativa che comprendesse:

  • Dirigente Responsabile della Gestione della società
  • Segretario generale/sportivo
  • Responsabile Amministrazione, Finanza e Controllo
  • Responsabile Ufficio Stampa
  • Responsabile Marketing/Commerciale
  • Responsabile del Settore Giovanile
  • Team Manager
  • Direttore Sportivo
  • Organigramma
  • Programma di formazione del settore giovanile

Nel corso del processo sportivo Luigi Foffo ed il Trapani Calcio non hanno presentato alcuna memoria difensiva.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Tommy
Tommy
1 mese fa

Perché 4mesi è 10gg ?
Questa gente deve essere allontanata per sempre dal calcio e non farli più entrare in uno stadio
Che senso ha la FIGC a tenersi questa gente

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News