Resta in contatto

News

Trapani, prime indiscrezioni sugli imprenditori del comitato

Molti hanno avuto già altre esperienze nello sport, da sponsorizzazioni ad incarichi di grande responsabilità proprio nel club granata

Per il Trapani è il giorno più lungo. Entro le 13, infatti, il comitato “C’è chi il Trapani lo ama” dovrà sottoscrivere l’accordo per l’acquisto del club dalla Alba Minerali di Gianluca Pellino, chiudendo un’era dalla durata incredibilmente breve: meno di 6 giorni.

Sugli imprenditori presenti all’interno del comitato “C’è chi il Trapani lo ama”, al momento è stato mantenuto il massimo riserbo. In base a varie indiscrezioni dovrebbero essere 11, tutti con una quota del 9%, mentre l’1% rimanente sarebbe in mano ai tifosi stessi. La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna entra nel dettaglio degli 11 imprenditori, precisando, però, che si tratta soltanto di “voci prive di conferma”. Ad ogni modo, però, la Rosea snocciola i primi nomi: Matteo Sottile, Nino Castiglione, Andrea Bulgarella (peraltro ex presidente del Trapani dal 1990 al 1998), un esponente della Firriato Vini ed ancora, Pino Pace (attuale presidente della Camera di Commercio e già presidente dei granata nel primo semestre di quest’anno sotto la gestione Petroni), ed altri imprenditori che sarebbero stati contattati direttamente da Gregory Bongiorno, presidente di Confindustria Trapani.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Angelo rodolico
Angelo rodolico
8 mesi fa

Ancora non riesco a capacitarmi della presenza di quella persona che è stato presidente per molti mesi della società… Quindi carica di estremo rilievo e che doveva essere a conoscenza delle dinamiche finanziarie della stessa… Il principio del baratro sono stati il ritardato pagamento dei 67mila euro relativi al rateo i faggio Biabiany…. Ora I semplice ragionamento se questo signore non è riuscito a racimolare questa somma ridicola da presidente della camera di commercio e quindi con tutti i contatti e conoscenze giuste…. Quale può essere ora l utilità di una sua presenza? Misteri…

Nicola Salucci
Nicola Salucci
8 mesi fa

Cmq, dando per scontato la sconfitta di domenica (giocando con i ragazzi della Berretti, ex Primavera 2) e le penalizzazioni in arrivo (altri 4/5 punti), ingaggiando degli svincolati si può ancora fare una squadra discreta e lottare per la salvezza, anche attraverso i play-out…Vedremo quanti soldi metteranno quelli del “Comitato”, altrimenti il prossimo anno lotteremo per la promozione in Serie D.

Salvo
Salvo
8 mesi fa
Reply to  Nicola Salucci

Non ti illudere… per fare tutti i pagamenti ieri (scaduti) ed entro il 16 nov occorreranno 550 mila euro, poi per la gestione ( contributi, stipendi contratti) viaggi, trasferte e materiale occorrerebbero altri 1,5 milioni. Questi signori non sono in grado di approntare tali spese. (e non ho aggiunto acquisto di giocatori e il debito di 3 milioni (creditori hanno già chiesto il fallimento ). Bene che va al Trapani tra 2/3 mesi il fallimento.

Nicola Salucci
Nicola Salucci
8 mesi fa
Reply to  Salvo

Ma scusa l’ignoranza: se da quanto ho capito una stagione costa dai 2,5 ai 3 milioni di euro, e i ricavi ammontano a circa di 1 mln dalla lega Pro (giovani,contributi, crediti imposta) +circa 1,mln di incassi tra botteghino/sponsor e contribuzione varie enti pubblicii ? Vuol dire che acquistare una società di serie C come il Trapani si deve mettere in conto di rimetterci 1 mln all’anno?….

Sebastiano Antonio Stivala
Sebastiano Antonio Stivala
8 mesi fa
Reply to  Nicola Salucci

Se domenica non si gioca il Trapani calcio verrà radiato.

Nicola Salucci
Nicola Salucci
8 mesi fa

allora si penserà subito alla Serie D del prossimo anno (con società nuova e senza debiti!)

Lucio
Lucio
8 mesi fa

Si ma domenica vedrai si gioca, Di Donato è già tesserato, il nuovo medico c’è e si tessera…ovvio con i ragazzi sarà un 0-6 (minimo) ma pensiamo al prossimo set….e li si vedrà la verità….

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News