Resta in contatto

News

Scarcella fa mea culpa: «Il Dattilo deve avere più personalità»

Deluso il direttore sportivo per la sconfitta di mercoledì contro la Cittanovese. Una prestazione da dimenticare per il dirigente della formazione che milita in serie D

Mister Ignazio Chianetta non ha voluto analizzare con la stampa la sconfitta del suo Dattilo contro la Cittanovese per 1 a 2. Al suo posto l’ha fatto il direttore sportivo Giuseppe Scarcella, assai deluso della prestazione: «La squadra può dare certamente di più, ma contro la Cittanovese non l’ha certo dimostrato ed abbiamo rimediato una sconfitta che brucia tanto. Le partite si possono pure perdere, ma non c’è stato il gioco che solitamente ci contraddistingue. Le azioni di gioco erano assai lente e gli esterni non hanno inciso come dovevano». 

Per il Dattilo si tratta della seconda sconfitta di fila. Il dirigente indica la via del lavoro: «Può capitare una partita storta, ma mi sembra che ultimamente sta capitando spesso. Ci vuole più personalità. Vediamo in settimana di lavorare nella speranza di fare punti sul campo del Troina». 

I biancoverdi nella sconfitta contro la Cittanovese sono apparsi imprecisi per via dell’assenza del proprio capitano. Scarcella ha visto una squadra spenta in zona di campo: «Sappiamo tutti che Sekkoum è il metronomo della squadra, però nel suo ruolo ci sono anche altri giocatori che potrebbero fare la differenza. Un aspetto, che, però, non si è visto nella sconfitta contro la Cittanovese. La squadra era spenta e non so cosa sia successo nella mente dei ragazzi ed il risultato è stato giusto». 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News