Resta in contatto

News

Al Trapani faticò, ora riparte dall’Enna

Giuseppe Prestia è stato in rosa con i granata per due stagioni, anche se nel mezzo ci fu il prestito al Milazzo

A Trapani ha faticato tantisimo, riuscendo soltanto a restare nel gruppo della prima squadra. Poi ha girovagato tanto, ed ormai rappresenta uno dei pezzi pregiati dei campionati dilettantistici regionali. E’ Giuseppe Prestia, ala destra che arrivò al Trapani di Roberto Boscaglia con l’intento di far valere le proprie qualità, anche se poi i risultati furono deludenti.

Era la stagione 2012-13 quando Prestia allora diciottenne e tutto pepe con i suoi 160 centimetri di altezza, si misurò con una squadra che, poi, sfiorò la promozione in B. Non riuscì a ritagliarsi lo spazio che voleva e, così, a gennaio accettò il trasferimento in prestito al Milazzo. Quando tornò, per la stagione successiva, andò anche peggio e, così, dopo quei due anni trascorsi a Trapani tolse il disturbo, cominciando a girovagare per la C con il Milazzo, la D con il Marsala e tante altre squadre di Eccellenza, come l’Akragas nell’ultima stagione. Adesso la nuova avventura con l’Enna, impegnato in Eccellenza, con l’intento di disputare un campionato di vertice che possa assicurare almeno i playoff.

Altro da News